Ucraina: ucciso un volontario tedesco ++ Annunciata ulteriore assistenza

100 giorni dopo l’inizio della guerra in Ucraina ci sono segnali di una svolta nelle politiche del governo federale.L’ambasciatore ucraino Andriy Melnyk ha improvvisamente assunto un tono completamente diverso, ma il Cremlino continua a insistere sul suo obiettivo di portare l’Ucraina sotto il controllo russo.

Nuovo sviluppo da Ucraina. Puoi leggere della Russia, di Vladimir Putin, di Volodymyr Zelenskyj, della NATO e del Cancelliere Olaf Scholz qui.

Blog di notizie sulla guerra in Ucraina

+++ Clicca QUI per aggiornare +++

Sabato 4 giugno 2022

15:15: combattenti tedeschi muoiono in Ucraina – un totale di quattro volontari stranieri uccisi

Secondo fonti ucraine, un combattente tedesco è morto combattendo le truppe russe in Ucraina. Quattro volontari stranieri che hanno combattuto dalla parte ucraina sono stati uccisi, ha detto sabato una brigata di volontari chiamata Legione di difesa internazionale ucraina. Oltre ai tedeschi, furono uccisi tre uomini provenienti da Paesi Bassi, Francia e Australia.

La brigata di volontari non ha fornito informazioni sulle circostanze della morte dei quattro combattenti stranieri o sul luogo. Si legge semplicemente: “Abbiamo perso i nostri fratelli e sorelle in battaglia, ma il loro coraggio, la loro memoria e la loro eredità ci ispireranno per sempre”. La dichiarazione era accompagnata da fotografie di persone che indossavano uniformi di guerra e trasportavano armi leggere.

Secondo l’organizzazione, i cittadini di molti paesi hanno combattuto dalla parte dell’Ucraina, tra cui Danimarca, Israele, Polonia, Croazia e Gran Bretagna. Poco dopo l’inizio della guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha annunciato la creazione di una brigata internazionale di volontari alla fine di febbraio. Secondo le informazioni ucraine, circa 20.000 volontari da tutto il mondo si sono poi offerti volontari. La Russia questa settimana ha dichiarato di aver ucciso “centinaia” di combattenti stranieri in Ucraina.

Nella città di Kharkiv, nel nord-est dell’Ucraina, i giornalisti dell’agenzia di stampa AFP hanno partecipato il mese scorso al funerale del volontario olandese menzionato in una dichiarazione della brigata di volontari sabato. L’australiano è stato dichiarato morto a maggio e la sua morte è stata confermata dal ministero degli Affari esteri. Parigi ha confermato venerdì che un volontario francese è stato ucciso in Ucraina, secondo quanto riportato dai media dal fuoco dell’artiglieria nella regione di Kharkiv.



15:00: i paesi mediterranei chiedono aiuto ai membri dell’UE sulla migrazione

Cinque paesi mediterranei Italia, Spagna, Grecia, Cipro e Malta chiedono maggiore solidarietà agli Stati membri dell’UE quando si tratta di migranti. Sono sostenute le trattative a tappe per i patti europei in materia di migrazione e asilo, ha affermato sabato il ministro dell’Interno italiano Luciana Lamorgese dopo un incontro con i suoi omologhi a Venezia. Questo è il passo giusto verso una soluzione equilibrata di responsabilità e solidarietà che altri Paesi europei devono dimostrare.

L’obiettivo dell’incontro era trovare una posizione comune per una nuova politica migratoria europea. I membri dell’UE hanno discusso per anni su come cooperare in futuro quando si tratta di accettare i migranti. I paesi mediterranei, in particolare, hanno ripetutamente chiesto più sostegno e meccanismi di ridistribuzione poiché la maggior parte dei migranti arriva lì.

Secondo Lamorgese, la crisi ucraina dimostra che l’Europa può stare unita per aiutare coloro che sono fuggiti. “Questa solidarietà va costruita anche nel meccanismo di redistribuzione dei migranti”, ha spiegato il politico apartitico. Il ministro dell’Interno maltese Byron Camilleri ha chiesto lezioni dalla crisi ucraina. Anche la migrazione nella regione mediterranea deve essere gestita insieme. “Se non agiamo ora su questa crisi migratoria, invieremo un messaggio per agire in modo diverso dagli altri che cercano rifugio”.

I cinque paesi hanno anche invitato l’UE a cooperare con i paesi di transito e di origine per prevenire il pericoloso attraversamento dei migranti mediterranei e per cercare il rimpatrio delle persone. I ministri dell’Interno si sono lamentati degli enormi problemi causati dal numero crescente di migranti. In Italia, il ministero dell’Interno ha finora registrato quest’anno circa 20.000 migranti che hanno raggiunto il Paese in barca (a partire da venerdì).

14:30: I caschi blu dell’EKD criticano i beni speciali per la Bundeswehr

Il commissario per la pace della Chiesa evangelica in Germania (EKD), Friedrich Kramer, ha criticato il finanziamento speciale per la Bundeswehr deciso dal Bundestag. “Fare affidamento sulla sola spesa militare non rende giustizia alla complessità dei problemi di sicurezza, dal cambiamento climatico ai problemi sanitari globali e alla lotta contro le difficoltà, la povertà e la fame nei Paesi del Sud del mondo”, ha affermato il Vescovo della Chiesa evangelica in La Germania centrale venerdì sera. Al contrario, dovrebbe essere data una chiara priorità all’impegno civico e alla risoluzione non violenta dei conflitti. L’ex vescovo di Hannover, Margot Käßmann, ha sottolineato che la risposta per il futuro è il disarmo, la protezione del clima e l’assistenza allo sviluppo piuttosto che le armi.

Venerdì, il Bundestag ha approvato un fondo speciale di 100 miliardi di euro per rafforzare a larga maggioranza le forze armate tedesche. In precedenza, anche gli emendamenti alla Legge fondamentale per garantire i fondi speciali avevano ricevuto nel DPR la richiesta maggioranza dei due terzi. Il Consiglio federale deve ancora approvarlo.

12.45: Ulteriore assistenza annunciata a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari

Alla luce di ulteriori aumenti dei prezzi, i politici della coalizione del semaforo stanno preparando ulteriore assistenza per i cittadini. “Ci sarà un’ulteriore decisione sugli aiuti prima della pausa estiva”, ha detto al portale di notizie “t-online” (sabato) il leader del gruppo parlamentare SPD Rolf Mützenich. Nonostante siano stati approvati due pacchetti di aiuti, è noto che “a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari, la classe media in particolare ha ancora bisogno di ulteriore assistenza”.

Il ministro federale dell’agricoltura Cem zdemir (Verdi) ha affermato che se l’inflazione continua così, “posso dirtelo: dopo il pacchetto di aiuti viene prima del pacchetto di aiuti”. Gli attuali sviluppi dei prezzi dei generi alimentari dovuti alla guerra in Ucraina lo preoccupano, ha detto a “Welt am Sonntag”.

zdemir si è appellato per l’abolizione dell’Iva su frutta, verdura e legumi: “Ne trarrebbero vantaggio soprattutto le famiglie a basso reddito. Creeremo anche ulteriori incentivi per una dieta più sana”. Tuttavia, gli era chiaro che la proposta “non susciterà una tempesta di entusiasmo tra tutti i partner della coalizione”.

Il presidente degli agricoltori Joachim Rukwied ha sottolineato che la fine del viaggio dei prezzi dei generi alimentari nei supermercati non è ancora stata raggiunta. Si riferiva all’aumento dei costi dell’agricoltura per combustibili e fertilizzanti. La nuova spesa ora sta avendo davvero un impatto, ha detto alla “Neue Osnabrücker Zeitung” (sabato). “Noi agricoltori abbiamo inevitabilmente bisogno di un prezzo più alto per poter fare affari. Presumo che i prezzi nei supermercati continueranno a salire nel prossimo futuro”.

Le misure di aiuto del governo federale fino ad oggi includono:

Venerdì 3 giugno 2022

14:00: Il Cremlino vede “certi” obiettivi raggiunti dopo 100 giorni di guerra

Sono passati 100 giorni dall’attacco russo all’Ucraina e da allora molte persone hanno perso la vita e innumerevoli altre hanno dovuto lasciare le proprie case. Tuttavia, il governo di Mosca vede le ultime settimane e mesi come un successo.


Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato venerdì che “alcuni” obiettivi sono stati ritenuti raggiunti. “Molti luoghi” sono stati “liberati” dalla Russia da “forze armate filo-naziste ucraine” e da “elementi nazionalisti”. Ciò consente ai residenti di tornare a “vivere in pace”.

Peskov ha anche riaffermato gli obiettivi della Russia, deludendo tutte le speranze di un cessate il fuoco anticipato. “Questi sforzi continueranno fino al raggiungimento di tutti gli obiettivi delle operazioni speciali militari”.

Giovedì 2 giugno 2022

12:15: Merkel rompe il silenzio in Ucraina con oscura profezia

Mercoledì sera, Angela Merkel ha parlato pubblicamente per la prima volta della guerra in Ucraina durante il suo addio all’ex presidente della DGB Reiner Hoffmann. Nel suo discorso, la Merkel ha chiarito che non avrebbe fornito pubblicamente consigli non richiesti all’attuale governo. “Non l’ho fatto neanche oggi. Nemmeno sulla situazione in Ucraina. Ma ovviamente non sono neutrale”.

La Merkel ha detto che “sostiene tutti gli sforzi del governo federale così come dell’Unione Europea, degli Stati Uniti, dei nostri partner nel G7”. Ha parlato di “una barbara guerra di aggressione da parte della Russia” che significava “una palese violazione del diritto internazionale”.

L’ex cancelliere ha predetto che la guerra in Ucraina avrebbe portato grandi e difficili sfide militarmente, politicamente, economicamente e socialmente. Nessuno poteva seriamente giudicare fino a che punto sarebbero arrivate queste conseguenze. Ma saranno sicuramente significativi, soprattutto per i residenti in Ucraina.

La Merkel non ha ancora parlato di un aspetto: il proprio ruolo rispetto a Putin. Anche le sue politiche in Russia sono state oggetto di pesanti critiche da febbraio, soprattutto dopo l’annessione della Crimea nel 2014. Finora non ha riconosciuto pubblicamente alcun illecito nei suoi rapporti con Putin, a differenza, ad esempio, del presidente federale Frank-Walter Steinmeier, che era in carica. come ministro degli esteri.


09:05: L’ambasciatore Melnyk era soddisfatto per la prima volta, ma ora lo richiede

L’ambasciatore Andriy Melnyk non è stato sentito parlare del Cancelliere Scholz in questo modo dallo scoppio della guerra in Ucraina: dopo che il Cancelliere ha annunciato che avrebbe inviato un moderno sistema di difesa aerea IRIS-T in Ucraina, ha detto Melnyk “Giornale di Stoccarda” e “Stuttgarter Nachrichten”: “Siamo lieti che le cose stiano finalmente iniziando a muoversi e che il ghiaccio si sia rotto”.

+++ Putin dovrebbe sapere quanto poco tempo ha a disposizione – nuovi dettagli esplosivi nelle voci sul cancro +++

“Finalmente possiamo dire al Cancelliere Scholz dal profondo del nostro cuore: grazie!” Lo ha detto anche Melnyk “Settimana di lavoro”. L’annuncio del Cancelliere è stato una “vera svolta”.


Oltre al sistema antiaereo, Scholz annunciò che avrebbe fornito radar di tracciamento per l’artiglieria. Martedì è poi emerso che anche la Germania voleva inviare alcuni lanciarazzi.

Tuttavia, l’ambasciatore ha affermato che il suo paese continuerà a fornire i carri armati Marder e Leopard 1. Questo rimarrebbe “all’ordine del giorno” e la gente si aspettava “un rapido via libera dal governo federale”.

+++ Putin dovrebbe sapere quanto poco tempo ha a disposizione – nuovi dettagli esplosivi nelle voci sul cancro +++

8:40: l’elmo tedesco salva la vita ucraina – foto sparse per il mondo

La prima spedizione di 5.000 elmetti della Bundeswehr in Ucraina è stata derisa come un contributo eccessivamente minimo. Nel frattempo sarebbero arrivati ​​nel Paese almeno 23mila caschi protettivi. Uno ora ha salvato la vita a un ucraino. Una foto di un soldato dall’aspetto malconcio che circola online.


Puoi vedere che il suo elmo subisce un duro colpo ma sembra proteggerlo. La pagina Twitter “Ukrainian Arms Tracker” descrive la foto: “Qui, un elmetto da combattimento M92 tedesco e un giubbotto antiproiettile IOTV americano hanno salvato un soldato ucraino dalle schegge”.


Calvina Fontana

"Fanatico della cultura pop hardcore. Studente. Comunicatore generale. Zombieaholic. Risolutore di problemi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.