Zorzinho: “I rigori sbagliati con la Svizzera mi perseguiteranno a vita”

Zorginio non si nascose. Dopo il fallimento dell’Italia e la loro uscita dalla finale di Coppa del Mondo, ha detto che un rigore sbagliato con la Svizzera lo avrebbe perseguitato per il resto della sua vita.

L’Italia non sarà presente ai Mondiali in Qatar. La sconfitta shock del Montenegro risveglia il suo incubo Zorzinio creato per lui dopo la partita con la Svizzera.

Il centrocampista del Chelsea ha perso due rigori (uno per partita) nel pareggio della sua squadra (0-0 in trasferta, 1-1 in casa). Se avesse trovato il bersaglio in almeno uno dei due, l’Italia oggi potrebbe non essere in quella posizione.

Il 30enne non poteva perdonarsi per questo e come ha ammesso parlando alla RAI, questi due calci di rigore sbagliati lo perseguiteranno per sempre.

Zorginio: “Difficile alzare la testa”

Aprì il suo cuore e di umore pesante disse:

«È difficile spiegare cosa sia successo. Sto soffrendo così tanto. Non credo ci mancasse la creatività, perché abbiamo dominato il gioco e creato tante occasioni. Purtroppo non siamo riusciti a finirlo.

Abbiamo giocato un buon calcio, abbiamo vinto l’Europeo la scorsa estate ma purtroppo nell’ultima partita abbiamo commesso un piccolo errore e non siamo riusciti a riprenderci. Fa la differenza.

Fa male quando penso al rigore sbagliato. Penso a loro e mi perseguiteranno per il resto della mia vita.

Andarci due volte (sul dischetto) e non poter aiutare la tua squadra e il tuo Paese è qualcosa che avrò per sempre e mi pesa.

Ci è stato detto che dovevamo uscire e andare avanti, ma è stato difficile».

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.