Un meraviglioso viaggio di conoscenza ed esperienza! Geography Ball… – Sportdog.gr – Notizie sportive | Notizia

Il calcio è un veicolo per lo studio della geografia, della storia e della cultura.

Sportdog.gr lancia la rubrica viaggi e allo stesso tempo il calcio! Estati di rastoni e meltemie possono aver preso le nostre menti, ma le nostre menti non hanno lasciato la visione unanime, che ogni organizzazione che ama il calcio vive e respira. Anche in vacanza. Le persone leggono i rapporti di trasferimento e le notizie sulle squadre che amano e sui club che apprezzano.

Ecco perché il nostro sito Web porta il Blog sugli stadi di calcio ai suoi lettori. Si tratta di “Geographyball”, che negli ultimi mesi ha giocato… a palla sui Social Media. In particolare, la pagina “Geographopalos” ha riscosso un enorme successo su Facebook, con le foto degli stadi nei luoghi più improbabili della Grecia e del mondo. Questo è il tono e l’area che nasconde la storia straordinaria e accompagna gli utenti di Internet in un viaggio.

Ma chi è il cervello di “Geogragoballos” incaricato, come è nata l’idea specifica e qual è lo scopo della pagina? “The Geograph Ball” è stato presentato al pubblico di Sportdog.gr nella seguente intervista:

Prima di tutto puoi presentarti? Qual è il tuo rapporto con il calcio e lo sport?

“Buonasera, cari lettori di Sportdog.gr. Sono Haris Miltiados, vengo da una famiglia di giornalisti del RIK e sono nato lo stesso anno di Romelou Loukakos.

Il mio rapporto con il calcio è fatto di amore e realizzazione personale. Il motivo per cui mi piace la dea rotonda è “The Phenomenon” (Ronaldo) perché la mia prima foto risale ai Mondiali del 1998 in Francia. Anche la mia identificazione con un gruppo non mi ha impedito di scoprire l’altro e tutte le piccole storie che nascondeva. In generale, il calcio ha sempre funzionato come un veicolo di apprendimento. Geografia, storia e cultura. Ora come giornalista sportivo ho seguito decine di partite dei massimi campionati europei e degli Europei, nei 4 anni in cui ho lavorato, dopo i miei studi alla Pandeo e al Johan Cruyff Sport Institute nei Paesi Bassi”.

Come è nata l’idea di realizzare Geography Balls?

“L’idea di Geografomalos mi frullava per la mente da anni. Inizialmente, durante la pandemia, ho iniziato a fare video su YouTube, dove raccontavo storie di calciatori partiti dal nulla e conquistati il ​​mondo, come Cruyff, Gigi Riva , Kante et al. Qualcosa che è durato due anni ed è stato premiato dalla Cyprus Association of Sports Writers. Anche nelle mie descrizioni in TV, trovo sempre un modo per raccontare alcune informazioni sulla vita dei calciatori e del loro paese. Dopotutto, questo è il calcio: un meraviglioso viaggio di conoscenza ed esperienza. Ricordo, quando ho accennato all’impegno di Enzola dello Spezia per giocare a calcio in Italia, quanti riscontri positivi ho ricevuto. Il big bang in me per realizzarlo sono state le Olimpiadi di Tokyo, che hanno assicurato che lo sport e la geografia fossero la camicetta o Ronaldo-Rivaldo (qualunque cosa tu preferisca).

Degli stadi che stavi cercando, quali sono i più belli, quali sono i più stravaganti e quali sono i più urbani (costruiti all’interno di una struttura urbana).

“Lo stadio più bello è una sorpresa. Non è il caso di svelarlo perché il cortile ha solo pochi mesi. In fondo il mondo potrebbe essere andato da qualche parte dove non siamo stati. Quindi il mio giudizio sarà soggettivo. lo stadio occupa un’area più ampia rispetto al resto della superficie terrestre, ma sarebbe difficile dire che il più strano non è lo stadio Henningsvar nelle isole Lofeten, nell’omonimo arcipelago norvegese, nella rete urbana ce ne sono 2-3 Mi viene in mente. In una remota favela di San Paolo e tra le zone densamente popolate di Happy Valley di Hong Kong. Forse ovviamente lo stadio Hilal Ariha a Gerico, che è a 26 minuti di auto dal Mar Morto”.

io

Quanti stadi hai visitato e quali?

“Il viaggio che ho fatto finora e la mia età non mi danno il diritto di dire che ho viaggiato bene, o che ho visitato lo stadio che volevo. Tuttavia, sfruttando la natura del nostro mestiere, sono stato data l’opportunità di assistere ad alcune esibizioni da diverse destinazioni calcistiche (Europa e Asia) Inoltre ho visitato l’insolito stadio di Tokyo, che vedrete nel prossimo post, che si trova in una location meno classica come un edificio .

Qual è la squadra di calcio più favorita in casa per la pagina?

“La casa preferita del cortile è lo stadio Ottmar Hitzfeld nelle Alpi svizzere, che è la più alta (altitudine) d’Europa. È il centro del Gspon locale e ha ospitato il campionato europeo dei villaggi di montagna, a cui hanno partecipato squadre provenienti da Austria, Francia, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Germania”.

Quanto è popolare la pagina?

“L’accoglienza mondiale da parte greca è sorprendente e ha accolto questo sforzo. Allo stesso tempo, rivela qualcosa. Il pubblico greco non si ferma, ha esigenze di qualità e bisogno di nuovi progetti, tutt’altro che consolidati e conosciuti ricette. Geoball appartiene alla categoria Infotainment sportivo e sta funzionando. A Cipro, abbiamo bisogno di un po’ più di tempo per adottare un progetto che offra contenuti diversi, oltre al calcio”.

Qual è lo scopo della pagina?

“Lo scopo di questa pagina è quello di rendere il calcio l’Arca della Conoscenza, che con l’aiuto del pubblico viaggerà insieme in tutti gli angoli della terra, dove la dea rotonda si rotola, offrendo e traendo informazioni interessanti allo stesso tempo”.

Quali aspettative si fanno per la pagina che ora sarà ospitata su Sportdog?

“Sportdog è tra i migliori siti sportivi d’élite in Grecia e questa collaborazione renderà il geoball più accessibile al pubblico. Questo gli darà l’opportunità di essere letto al di fuori di Facebook, con la condivisione di contenuti migliori ora più che un obbligo. Questo è il prossimo 2 che la pagina chiederà di mantenere, in quanto aprirà le sue ali anche al di fuori dei social media”.

Segui sportdog.gr su Google News e sii il primo a sapere tutto Notizie sportive

Vedi tutto Notizie sportive dalla Grecia e dal mondo, su sportdog.gr

COMMENTA QUELLO

Cesarino Endrizzi

"Scrittore. Ninja della musica. Esperto di cibo estremo. Specialista dei social media. Sostenitore di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.