Tnak pone fine alla serie di vittorie di Rovanper, erný ha vinto la classifica WRC3

L’estone Ott Tänak con la sua Hyundai ha dominato il Rally d’Italia, ponendo fine al dominio in tre gare del finlandese Kalle Rovanpera. Il campione del mondo 2019 ha festeggiato la sua prima vittoria in campionato da quando ha vinto l’Arctic Rally lo scorso febbraio.

Tänak ha vinto con 58,2 secondi di vantaggio su Craig Breen su Ford, con Dani Sordo sulle altre tre Hyundai. “Questa competizione è una grande sfida. L’intero team ha dato un’ottima prestazione”, ha affermato Tänak, che ha vinto il 15° Campionato del Mondo nella sua carriera e ha portato il marchio coreano alla sua prima vittoria nella nuova era delle speciali ibride.

Rovanper ha preso l’ultima quinta posizione ed è diventato il pilota Toyota di maggior successo in Italia. In testa alla classifica, il 21enne ha ancora 55 punti di vantaggio su Thierry Neuville del team Hyundai.

L’impegnativa competizione sulla ghiaia ha tradizionalmente portato a una serie di situazioni drammatiche. Sabato, il primo vincitore della RZ e compagno di squadra di Tänak, Neuville, ha perso le sue speranze di successo, quando ha fatto saltare in aria la sua Hyundai al 12° giro. Esapekka Lappi dalla Finlandia ha fatto schiantare un’auto speciale Toyota lo stesso giorno.

Tuttavia, grazie alle cosiddette regole del super rally, i due sono stati in grado di continuare con una notevole perdita e segnare punti nell’ultimo Power Stage. Neuville del Belgio ha persino vinto.

Erik Cais non è stato così fortunato, la cui Ford ha preso fuoco sabato. Il miglior concorrente della Repubblica Ceca è stato Martin Prokop che ha conquistato il 16° posto con una vettura della stessa marca e il nono nella classifica WRC2 Open.

Jan erný in un’altra Ford è stato venticinquesimo assoluto e ha vinto la categoria WRC3 per la prima volta nella sua carriera. Dopo i problemi con l’elettronica, il fallimento del leader del Paraguay Diego Dominguez Junior lo ha aiutato a vincere.

“E’ stata una bella gara, ma anche molto impegnativa. Ammetto che quasi dimenticavo quanto siano impegnative le competizioni che appartengono ai mondiali. La difficoltà della pista è irreale. Faceva anche molto caldo, la temperatura fuori era dietro l’angolo. tra i trentacinque ei quaranta gradi e nell’abitacolo della vettura raggiungono i settanta gradi”, ha detto erný al traguardo del Rally Italia.

Eventi Rally Italia, Campionato Mondiale Auto:

1. Tänak, Järveoja (Est./Hyundai) 3:10:59.1, 2. Breen, Nagle (Ir./Ford Puma) -1:03.2, 3. Sordo, Carrera (Sp./Hyundai) – 1:33.0, 4. Loubet, Landais (Fr./Ford Puma) -2:09.4, 5. Rovanperä, Halttunen (Fin./Toyota Yaris) -3:02.8, 6. Kacuta, Johnston (Giappone, Ir./Toyota Yaris) – 4:02.6, …16. Prokop, Ernst -14:53.7, 25. Merluzzo nero (tutti Repubblica Ceca/Ford Fiesta) -33:24.4.

Classifica attuale WC (dopo 5 gare su 13):

1. Rovanperä 120, 2. Neuville (Belg./Hyundai i20) 65, 3. Tänak 62, 4. Breen 52, 5. Kacuta 47, 6. Evans (Brit./Toyota Yaris) 39, …22. redini (CZ/Ford Fiesta) 2.

Classifica squadre: 1. Toyota 200, 2. Hyundai 161, 3. Ford M-Sport 120, 4. Toyota NG 53.

Xaviera Spina

"Creatore di guai. Affamato di birra. Appassionato di caffè. Imprenditore incurabile. Secchione di viaggio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.