RUSSO VERIGNOSO OLIOGARCHIA RICCHEZZA

C’è una cerchia di 111 miliardari russi, il 40% dei quali ha un secondo passaporto con visto d’oro dei paesi occidentali e il 6% dei quali ha 3 o più passaporti. Un’indicazione che enormi ricchezze sono fuggite e stanno ancora fuggendo all’estero dagli oligarchi russi. Di tutti gli oligarchi russi, 35-36 sono amici intimi del presidente Putin.

La metà di loro è stata sanzionata dall’invasione russa dell’Ucraina. I più importanti sono: Michael Friedmann, ebreo laureato alla Technical University, ex lavavetri, fondatore di società di investimento, esportatore di petrolio e banchiere con una fortuna di 11,5 miliardi di dollari Kahn Germania, anche lui di origine ebraica, Chutokta Autonomous Region (2000-08), commerciante petrolio e principale investitore con una fortuna di 14,5 miliardi di dollari Cittadino ebreo e israeliano Roman Abramovich, principale investitore con una fortuna di 23 23 miliardi. Secondo il Guardian, la grande fortuna di quest’uomo è in Inghilterra ea Cipro. Dispone di due yacht di lusso, i “solaris” di 140 m. E 430 milioni di sterline e l'”eclissi” 170 m, 1 miliardo di sterline. Ha due jet, un elicottero e 14 auto di lusso Chelsea. Vive a Kensington in una villa da 130 milioni di sterline. In Inghilterra, Cipro e Stati Uniti possiede 50 proprietà, 42 delle quali al Chelsea, dove possiede anche la squadra omonima. Ricchezza provocatrice e denaro illecito. Abbiamo visto più di tre mesi fa partecipare alla squadra negoziale russa con l’Ucraina sul territorio della Bielorussia. Non sorprende, perché gli oligarchi russi usano anche il potere politico per acquisire ricchezza personale. Vladimir Potanin, l’interlocutore quasi quotidiano di Putin, è stato vice primo ministro del governo russo tra l’agosto 1996 e il maggio 1997. Proviene da una famiglia comunista di alto rango, ha 67 anni, ha una fortuna attuale – secondo Forbeslist – 29,5 miliardi dollari ed è apparso nella “lista Putin” del Segretario di Stato americano. con 211 persone come alleati diretti del presidente russo. I beni di Potanin sono stati acquisiti attraverso un 2° programma di privatizzazione denominato “share lending”, che ha fatto seguito al “business coupon” del ’91 ed è stato descritto nell’articolo precedente *. Nell’ambito del nuovo programma, le banche statali russe forniscono prestiti illimitati a basso interesse per “mutui” per acquistare azioni all’asta, azioni statali o la maggior parte dei primi circa 1.500 grandi oligarchi, tutti funzionari dell’Unione Sovietica. Secondo il New York Times, il programma d’asta era considerato un “atto di crimine colossale”. Il risultato di questa “iniziativa” è stato che nel 2001 la Russia contava 8 miliardari con una ricchezza totale di 12,4 miliardi di dollari e nel 2011 la rivista americana Forbes ha identificato in Russia 111 miliardari con una ricchezza totale di 432 miliardi di dollari. rapporti con Putin. Oggi al vertice dell’oligarca russo c’è Vladimir Potanin (possiede il 30% dei 30 miliardi di dollari di Norlisk Nickel, molte grandi società offshore, trasporti, località turistiche) con 29,5 miliardi di dollari in beni personali e immobili negli Stati Uniti. . PA, Inghilterra e Mosca. Seguono Andrea Melnichenko (fertilizzante, carbone) con 23,9 miliardi di dollari e Leonard Michelson (compagnia del gas Novatek) con 23,1 miliardi di dollari, li troverete nella lista di Forbes con i numeri corrispondenti in questa lista 46, 61 e 65 di 2.500 persone più ricche del mondo. Questa ricchezza è stata rubata al popolo russo. Ci sono, ovviamente, maggiori ricchezze personali e familiari rispetto a americani, cinesi, indiani, francesi e altri, presenti nell’elenco di Forbes in tempo reale. L’ho trovato per oggi (8.5.22) quando stavo scrivendo il mio articolo: 1) Elon Musk $ 250 miliardi 2) Famiglia Bernard Arno 147. 3) Jeff Bezos 142.5. 4) Bill Gates 129.2. 5) La famiglia Gautan Adams 123. 6) Warren Buffett $ 115,8 miliardi, ecc. Come spiegato nell’articolo di martedì scorso, la ricchezza mondiale accumulata da una manciata di persone nelle democrazie parlamentari ha legittimità formale, che si esprime anche nelle loro borse. La stessa Russia è un paradosso globale, dove il denaro obbedisce a una regola. Senza significato.
* Il programma di privatizzazioni dei primi anni ’90 prevedeva la creazione di cedole di un certo importo e di un valore nominale fisso per ciascuna impresa in privatizzazione. I coupon sono stati acquistati da migliaia di ricchi ex dirigenti, che conoscevano bene le società statali cedute, i dirigenti di partito e la malavita dell’ex Unione Sovietica. Rapidamente e facilmente le grandi unità di produzione mineraria e industriale caddero nella morsa del potere. ** L’elenco della rivista Forbes (miliardario mondiale di Forbes) è un elenco delle persone più ricche e autorevoli più popolari della Terra. Il volume è stato pubblicato ogni marzo dal 1987 e dal 2021 contiene 2.715 nomi. Ogni anno crescono i miliardari, così come la ricchezza individuale e totale. Questa è una testimonianza della concentrazione incontrollata e dell’accumulo di ricchezza mondana in pochi. Uno dei grandi problemi dell’umanità. Entro il 2021, la ricchezza totale di miliardi di terre ammonterà a 13,1 trilioni di dollari. Il PIL degli Stati Uniti di 330 milioni di abitanti è di 21 trilioni. Russia 145 milioni di abitanti 1.490 miliardi. Germania 84 milioni di abitanti 4,1 trilioni. e l’Italia 60 milioni di abitanti 1,9 trilioni. I 735 miliardari della lista sono americani, 607 miliardari cinesi insieme a miliardari di Hong Kong e Macao. Furono seguiti da indiani, russi, tedeschi, francesi, ecc. Anche gli aggiornamenti online dell’elenco del New Jersey di Forbes Magazine vengono effettuati in tempo reale. L’elenco non include dittatori (e redattori di riviste tra cui Putin), famiglie reali e individui la cui ricchezza non può essere accertata.

Maura Pirlo

"Secchione di pancetta. Orgoglioso secchione di Twitter. Piantagrane. Studioso di cibo freelance. Devoto drogato del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.