L’uragano distrugge la Carinzia centrale

Nello stato austriaco della Carinzia, il disastro del secolo si è verificato di notte da martedì (28/6/22) a mercoledì (29/06/22). L’estrema quantità di pioggia in brevissimo tempo ha portato molte città in uno stato di emergenza.

Ad Arriach si misurano in ore fino a 118 litri per metro quadrato. Questo è il numero che è diminuito in media per tutto giugno. Ma la stazione meteorologica ha riportato anche 97 litri di pioggia per metro quadrato a Villach. Dall’inizio delle misurazioni presso le rispettive stazioni meteorologiche, non c’è mai stata una pioggia così abbondante in un periodo di tempo così breve. Di conseguenza, i fiumi sono straripati e le frane hanno distrutto i villaggi. Arriach è attualmente isolato dal mondo esterno. Molte strade e marciapiedi sono impraticabili. A volte il fango è alto diversi metri. Avvisi della protezione civile sono stati emessi in due comunità. Inoltre, alle persone è stato chiesto di rimanere nelle loro case e di non entrare negli scantinati o nei garage sotterranei. Diverse persone sono rimaste intrappolate tra le macerie e hanno dovuto essere soccorse in elicottero. Un uomo di 82 anni è rimasto intrappolato da due flussi di detriti ed è morto. Anche un’altra persona è indicata come scomparsa.

La ragione di questa enorme quantità di pioggia è che in Italia è un po’ bassa. Il basso trasporta masse di aria calda e umida dalla regione mediterranea verso l’Austria. C’è stata la formazione di nuvole dense e alla fine forti piogge e temporali. Inoltre, c’è una mancanza di dinamica, il che significa che il temporale rimane immobile. Il Mar Mediterraneo sta attualmente registrando temperature elevate quest’anno, paragonabili alle temperature calde del Mar Baltico dell’anno scorso, dove si sono verificate anche catastrofiche inondazioni nella Valle dell’Ahr.

Fiore Greco

"Fanatico dei social media hipster. Introverso. Tossicodipendente del web. Risolutore di problemi incredibilmente umile. Appassionato di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.