Jasmine Kurti:: Il terribile attacco di Kurti prima di Gent -… – Sportdog.gr – Notizie sportive | Notizia

Il centrocampista sloveno del Northern Biceps ha tutto, rispondendo alle domande poste dai tifosi di tutte le squadre di Super League.

Gelsomino Kurtik: La Super League offre ai tifosi di tutte le squadre l’opportunità di porre domande ai giocatori del campionato, con il centrocampista sloveno PAOK come uno di questi, con lui stesso che risponde alla sua scelta di scegliere Biceps of the North, la vita a Salonicco, i suoi momenti di punta con la squadra, ma anche per la celebrazione.

Sei stato a Halkidiki e se si dove? Quando i tuoi impegni di gara saranno finiti, qual è la tua scelta di andare in vacanza lì?

No, non sono andato perché abbiamo gare ogni tre giorni, quindi la maggior parte del tempo siamo chiusi in hotel e il resto lo passo con la mia famiglia.

Ho sentito che è fantastico, ma quando avrò la possibilità dopo la fine dei nostri obblighi, me ne andrò.

Cosa significa la tua festa?

Vi farò sapere a fine stagione…

Qual è la tua squadra del cuore, di te che hai indossato la maglia?

Non mi piace scegliere. Quello che posso dire è che ho avuto la fortuna di aver rappresentato alcune grandi squadre storiche.

Se venissi trasferito dal PAOK a un’altra squadra di calcio, come ti sentiresti dopo aver lasciato il PAOK?

Non è qualcosa a cui sto pensando, quindi non posso risponderti. Sono molto felice al PAOK, il team ha la prospettiva di crescere ancora meglio e sono felice di essere un membro di questa impresa. Per questo ho scelto di venire nel club anche se ho avuto l’opportunità di continuare in Italia.

Come ti sentiresti ad essere un capocannoniere di squadra e campionato senza essere aggressivo e se scegliessi uno dei tuoi compagni di squadra.

È qualcosa che ammetto è strano anche per me! Se ti dicessi che me lo aspettavo a inizio stagione, sarebbe una bugia.

Deve essere bello perché significa che aiuto la mia squadra a raggiungere i propri obiettivi e vincere le partite.

Alla fine questo è il più importante. Pochi ricordano chi ha segnato il gol. Tutti ricordano il risultato.

Ne ho scelti alcuni. In generale, penso che abbiamo un ottimo roster che unisce esperienza, giovinezza e qualità. Sono molto orgoglioso dei miei compagni di squadra.

Come vedi il campionato di quest’anno? Il PAOK può raggiungere i suoi obiettivi?

Lo vedremo alla fine. La verità è che la differenza con il top è grande, ma abbiamo imparato a lottare e dare il massimo senza mai mollare. Quindi lo faremo fino all’ultima partita con fiducia e la nostra squadra.

Con quali compagni di squadra esci di più e perché?

Con molto! Abbiamo un ottimo gruppo dentro e fuori dal campo. Ovviamente anche il linguaggio comune gioca un ruolo nell’azienda. Quindi abbiamo due Zivkovic con cui condividiamo un’origine comune, mentre Crespo, El Kaddouri, Swab parlano italiano e quasi tutti parlano inglese. Quindi ci sono diverse opzioni…

Come ti piace la vita a Salonicco?

Superiorità! È una città molto bella, con persone cordiali che ti fanno subito sentire come un membro della Comunità.

Alla gente piace molto il PAOK e i suoi calciatori e li esprimono in un modo bello, ma anche premuroso. Anche in cattivo stato.

Qual è stato il tuo momento migliore nel PAOK finora?

Se dovessi sceglierne uno direi gol in Coppa con l’AEK.

È molto importante e rende felici tutti i membri della squadra.

Abbiamo ancora molta strada da fare, ma per momenti migliori…

In quale posizione pensi di essere il più abile e perché?

Nella posizione di cui la mia squadra e il mio allenatore hanno più bisogno, disse Jasmine Kurtic.

Segui sportdog.gr su Google News e sii il primo a sapere tutto Notizie sportive

Vedi tutto Notizie sportive dalla Grecia e dal mondo, su sportdog.gr

COMMENTA QUELLO

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.