Forse scelgo di sparare alla disgrazia contro la Svizzera e vincerò contro la Spagna. A casa può

42 minuti fa, 04.06.2022 21:35
calcio elettronico
foto: Federcalcio della Repubblica Ceca
Rappresentante

CONTIENE VIDEO

Il centrocampista della nazionale di calcio ceca Jakub Jankto spera che la nazionale rafforzerà la forma di combattimento mostrata giovedì contro la Svizzera e domenica con la Spagna. Subito dopo il centro Jankt, giovedì è caduto un gol fortunato nella rete svizzera, che significa il gol della vittoria.

“E’ stato molto difficile. Sapevamo che la Svizzera sarebbe stata buona, ma forse era anche meglio di quanto pensassimo. Hanno avuto tante occasioni, soprattutto nel secondo tempo, quando eravamo un po’ meno”. Jankto ha valutato la partita giovedì, con Ondřej Lingr che lo ha sostituito dopo sessantasette minuti.

E domenica sera la nazionale ceca avrà un avversario più forte: la Spagna, che ha pareggiato con il Portogallo all’inizio del girone A2. “Provaci. Non dobbiamo mentire sul fatto che tecnicamente si distinguono, sono di livello due più in alto. Hanno ottime mosse, raramente danneggiano, sono molto buone”. ha detto Jankto. Avremo bisogno di più fortuna, sarà una partita molto difficile. Ma dico sempre che possiamo battere chiunque in casa. Non abbiamo perso in casa dalla partita contro il Brasile, quindi vorremo allungare questa serie”. Lo ha detto il centrocampista nella conferenza stampa pre-partita di sabato.

“Crediamo di poter eguagliare la Spagna. Altrimenti non vale nemmeno la pena giocare. Con lavoro di squadra e orgoglio, lo metteremo sicuramente in gioco, lotteremo con loro. Andremo in ogni partita con la consapevolezza di voler segnare .gol. Eventuali punti guadagnati nelle partite casalinghe potrebbero essere la chiave per rimanere in questo girone”. Jankto è chiaro.

A quel tempo, era l’unico rappresentante ceco che operava nella competizione spagnola. “Non la prendo nello specifico, per me è un’altra partita. Non lotterò con me contro la Spagna, ma rappresenterò la Repubblica Ceca”. ha detto il centrocampista del Getafe, arrivato in Spagna dall’ex Sampdoria Genoa.

“Speriamo di avere la palla il più possibile. Non possiamo perdere nessun pallone dopo averli presi e dobbiamo apprezzare di essere sulla palla. Abbiamo ovviamente uno stile di gioco diverso rispetto agli spagnoli, penso che abbiamo un obiettivo più grande, ma sono davvero bravi sulla palla. Allo stesso tempo, non vogliamo certo solo difendere, non è lo stile che vogliamo giocare”. ha detto il centrocampista 26enne, che giovedì aveva avuto due occasioni promettenti ma non poteva cambiarle. “Credo di averlo nascosto e combatterò la Spagna”, aggiunto al termine del match di domenica, che si svolgerà dalle 20:45 al Sinobo Stadium alle 20:45.

Fonte: calcio.cz

Mbappé come interesse nazionale. Anche il presidente Macron lo convinse

Xaviera Spina

"Creatore di guai. Affamato di birra. Appassionato di caffè. Imprenditore incurabile. Secchione di viaggio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.