Biden – NATO: Finlandia e Svezia soddisfano tutti i criteri

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato oggi che Finlandia e Svezia soddisfano “tutti i criteri” per aderire alla NATO, accogliendo alla Casa Bianca i leader dei due paesi.

“Oggi sono orgoglioso di assicurarvi che hanno il pieno sostegno degli Stati Uniti”, ha detto Biden, con il primo ministro svedese Magdalena Anderson e il presidente finlandese Sauli Niinisto al suo fianco.

Il presidente degli Stati Uniti ha ribadito che gli Stati Uniti lavoreranno con i due paesi nordici per “affrontare qualsiasi attacco” che potrebbero ricevere nel frattempo, fino a quando non si uniranno all’Alleanza.

Invitando i due leader a Washington, il giorno dopo che i paesi hanno formalmente firmato per aderire alla NATO, gli Stati Uniti dimostrano ancora una volta che stanno cercando di espandere l’Alleanza il prima possibile.

La maggior parte dei membri della NATO condivide questo entusiasmo, ma non la Turchia, che ha minacciato di bloccare il processo.

USA – NATO: Pronti al dialogo con Turchia, Finlandia e Svezia

Il presidente finlandese Sauli Niinisto ha assicurato di essere “pronto a parlare” con Ankara di tutte le “preoccupazioni” che ha espresso. “Condanniamo il terrorismo in tutte le sue forme”, ha affermato, riferendosi alle accuse della Turchia secondo cui Svezia e Finlandia avrebbero sostenuto il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK).

Il primo ministro svedese Magdalena Anderson ha affermato che è in corso un “dialogo” con la Turchia per risolvere la questione.

Gli Stati Uniti finora sembrano molto ottimisti sul fatto che saranno in grado di superare questi ostacoli. L’approvazione dell’espansione della NATO a livello nazionale dovrebbe essere un processo formale. Biden ha detto che chiederà al Congresso di approvarlo “il prima possibile”.

“Quando un nuovo membro si unisce alla NATO, non rappresenta una minaccia per nessun paese. Mai. “L’obiettivo della NATO è difendersi dagli attacchi”, ha detto Biden, riferendosi alla Russia, che vede l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico come una minaccia.

Il presidente americano ha anche ricordato, questa volta rispondendo all’opinione pubblica americana, che dalla fondazione della Nato è stato invocato solo una volta il famigerato articolo 5, che regola la difesa collettiva in caso di attacco di un membro. E questo è successo dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001 agli Stati Uniti quando “tutti i nostri alleati ci hanno sostenuto”, ha sottolineato.

Seguilo La voce di Atena su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Maura Pirlo

"Secchione di pancetta. Orgoglioso secchione di Twitter. Piantagrane. Studioso di cibo freelance. Devoto drogato del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.