AEK – È iniziata la stagione dell’Almeida

Il PAE AEK ha annunciato oggi una partnership con l’allenatore argentino che ha firmato il suo contratto, che dura 2+1 anni

QUELLO Matias Almeida previsto nei prossimi giorni nel nostro Paese, per la terza volta. Il primo mese scorso quando le due parti si sono strette la mano e il secondo all’inizio di maggio, dove è rimasto per circa una settimana e assistere alle partite di squadra per gli spareggi di Super League.

Matias Almeida, 48 anni, non hanno esperienza di coaching dall’Europa, perché la rotta finora ha stazioni in Argentina (River Plate, Banfield), Messico (Sivas Guadalajara) e Stati Uniti (San Jose). Cultura europea, però, e basta Mediterraneo, solo a lui sconosciuto avendo giocato per una decina di giocatori per Siviglia, Lazio, Parma, Inter e Brescia dal 1996 al 2005.

Allo stesso tempo è un membro chiave della nazionale argentina, in quanto membro della squadra eccezionale promossa da giocatori come Roberto Agiala e Javier Zanetti. Il momento più importante della sua carriera con “Albiceleste” è stata la partecipazione alla finale delle Olimpiadi di Atlanta con compagni di squadra terribili come i due sopra citati e anche Crespo, Chamot, Ortega, “Piocho” Lopez. Tuttavia ha subito una sconfitta per 2-1 in 90 dalla Nigeria e ha perso l’occasione di vincere la prima medaglia d’oro olimpica dell’Argentina in uno sport di squadra. Quella opportunità otto anni dopo utilizzato alle Olimpiadi di Atene e nel calcio, ma anche nel basket.

Annuncio ufficiale:

“PAE AEK annuncia l’inizio della sua collaborazione con l’allenatore Matias Almeida. Il tecnico argentino ha firmato un contratto fino all’estate del 2024, con la nostra squadra che ha diritto a prolungare il contratto per un altro anno.

Matthias Almeida è nato il 21 dicembre 1973 nella città di Azul, in Argentina. La sua carriera da calciatore è stata grandiosa, avendo giocato tra gli altri per River Plate, Siviglia, Lazio, Parma, Inter e Brescia, quando ha vestito 40 volte la maglia della nazionale argentina. Nella sua carriera calcistica ha vinto la Coppa delle Coppe dei Campioni (1999, Lazio), la Supercoppa Europea (2000, Lazio), la Copa Libertadores (1996, River Plate), il campionato italiano, tre Coppe Italia e tre campionati in Argentina . .

Nel 2011 appende le scarpe da calcio al chiodo da giocatore del River Plate e assume la guida tecnica in un periodo difficile per lo storico club argentino, che sotto la sua guida vince il campionato di 2a divisione e torna in 1a nazionale argentina. Divenne infatti il ​​miglior allenatore (2011-12) della Primera B Nacional.

Nel novembre 2012 ha lasciato il River e nell’aprile 2013 è subentrato al Banfield, dove ha raggiunto lo stesso obiettivo, promuovendolo in prima divisione come campione, vincendo nuovamente il titolo di allenatore dell’anno (2013-14). ).

La tappa successiva della sua carriera di allenatore è stata Guadalajara, in Messico, che ha fatto per riportarlo al top. Qualcosa che ha realizzato, dopo tre anni in cui aveva il controllo, lo ha portato a vincere un campionato (2017), due trofei (2015, 2017), una supercoppa (2016), ma anche la Champions League centroamericana (2018), vittorie e titolo di miglior allenatore del torneo.

Nell’ottobre 2018, Matthias Almeida ha deciso di “trasferirsi” in MLS assumendo la guida tecnica del San Jose Earthquake, rimanendo nella squadra della California fino al 18 aprile 2022, quando ha deciso di partire.

Morto, benvenuto nella famiglia AEK!

Buona fortuna in questo nuovo grande capitolo nella storia del nostro team!”

AEK – È iniziata la stagione dell’Almeida

Maura Pirlo

"Secchione di pancetta. Orgoglioso secchione di Twitter. Piantagrane. Studioso di cibo freelance. Devoto drogato del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.