Torino è una bellissima città, questo è quello che FINALMENTE ho provato in Italia e sono felicissima!

Fin dall’inizio, quando è stato annunciato che l’Eurovision di quest’anno si sarebbe svolto a Torino e una vittoria nella competizione nazionale per i suoi rappresentanti, Ana urić Konstrarta ha dimostrato di essere speciale. Nel bookmaker è già considerata un’artista molto apprezzata e Ana parla in esclusiva per Couriers di Torino. Ha condiviso con noi le sue prime impressioni sull’Italia.

Poiché sappiamo che l’artista deve essere in buona salute, gli abbiamo chiesto come fosse la sua salute psicofisica in questi quattro giorni, per quanto tempo è stato in Italia con la delegazione serba.

foto: Gordan Jović / Rts

– La mia salute mentale è buona (ride). Vorrei restare qui più a lungo, se possibile. Torino è una bella città – ci ha detto proprio all’inizio della conversazione di Kontrakt.

Ana urić Konstrata, Konstrarta
foto: EBU NATHAN REINDS

Sappiamo che non vede l’ora del suo caffè italiano. Quindi ci è riuscito?

– Sì, bevo molto caffè. È molto buono.

Ana riceve elogi dai giornalisti stranieri per essere una delle più brillanti nella competizione di quest’anno. Sorrise umilmente e chiese: “Davvero? Grazie”. Inoltre, ha ricevuto un premio da un giornalista polacco per la performance più creativa. È stato molto toccato da questo premio.

– La mia storia non è solo personale, ma molte persone si riconoscono. Molte persone ne parlano, ne discutono, iniziamo la storia. Vorrei che tutti avessero un’assicurazione gratuita, ma forse sono solo un sognatore.

Ana urić Konstrata, Konstrarta
foto: EBU NATHAN REINDS

Di recente, c’è stato un problema con la sceneggiatura e il direttore creativo del team ha affermato di aver adattato lo spettacolo alla situazione. Ana ha aggiunto:

– A causa delle regole, non possiamo tradurre l’intera canzone, dobbiamo scegliere una parte. Spero che il pubblico capisca l’intera canzone. Se qualcuno me lo chiedesse, tradurrei tutto sullo schermo dietro di noi. Ma nessuno me lo ha chiesto (ride).

Fela Kutija si distingue come l’artista che l’ha influenzata di più, mentre dice che Marina Abramovi ha un grande rispetto per il suo lavoro e che le sue canzoni hanno legami con artisti famosi.

– Per prima cosa, mi lavo le mani per tre minuti durante la performance, e c’è anche il verso “Un artista deve essere sano”. Marina è un’artista che ha molto simbolismo nel suo lavoro. È uno degli artisti più famosi.

(Kurir.rs/ Anastasija Canovic)


Corriere

Daniele Folliero

"Wannabe nerd di Internet. Esperto di musica. Appassionato di birra. Appassionato di cultura pop in generale. Studioso di cibo pluripremiato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.