Termostato aziendale per il risparmio energetico – News – news

Quando il Presidente del Consiglio ha dichiarato nel suo incontro con il Presidente della Repubblica che “non possiamo lasciare persone, famiglie e imprese senza protezione dall’aumento dei prezzi dell’energia”, ha voluto dire che nel prossimo futuro il governo avrebbe annunciato un piano globale di risparmio energetico. Ma come sarà fatto? Secondo una versione, il governo “ridurrebbe” il numero di condizionatori d’aria che un’azienda o una casa avrebbe. Insieme ai criteri di reddito, le parti interessate saranno incluse nel programma di ritiro o sostituzione di vecchie apparecchiature elettriche inquinanti. Dovresti sapere che fino a tre dispositivi per famiglia, come ho appreso, saranno sovvenzionati per il cambiamento…

Secondo un’altra versione, introdurrà il “modello spagnolo” o “termostato di funzionamento” come viene chiamato in Italia. Questo passaggio non è niente di meno e niente di più che l’introduzione della taglierina in modo che la temperatura del condizionatore non si discosti molto dalla temperatura ambiente per consumare meno energia.

Abdurrazak Gurna: “In letteratura non basta arrabbiarsi con il colonialismo”

***
Piccole modifiche apportate al Ministero

È molto probabile che le misure di risparmio energetico vengano annunciate oggi, come mi ha riferito una fonte governativa, in una riunione di persona del Consiglio dei ministri (per la prima volta in due anni). L’incontro si svolgerà presso il Palazzo Maximos, dove vengono fatti i preparativi adeguati per ricevere 25 ministri e viceministri, nonché colleghi Primi Ministri. Ora mi dici che tipo di preparazione è stata fatta? Innanzitutto dove siederanno i ministri perché, non so se ve ne siete accorti, ma abbiamo avuto un leggero aumento del numero dei membri del Consiglio dei ministri. In secondo luogo, devo informarla che il Consiglio dei ministri ha smesso di riunirsi (come 48 anni fa) al primo piano del Parlamento, ma ora si riunisce dove c’è il potere esecutivo, ovvero a Palazzo Maximos. Quindi, come mi ha detto George Gerapetritis, la separazione dei poteri è diventata una pratica. Oggi sarà un incontro ricco di tanti progetti di legge, ma quello che spicca è il disegno di legge per la codificazione delle leggi. Nella prima fase sono state codificate 50 leggi in 5.000 pagine in modo da garantire sicurezza nell’amministrazione della giustizia, ma anche un ambiente sicuro per gli investimenti.

***
Quando Phantoms e F-16 si presentano a Kastellorizo

Due F-16 dell’Air Force sono apparsi improvvisamente nei cieli di Katsellorizo ​​e sulle navi della Marina dei Carpazi, mentre Tsavousoglou ha nuovamente sollevato la questione della smilitarizzazione delle isole. Vede, Tsavousoglou e il ministro della Difesa Akar ne sono diventati ossessionati, nonostante la leadership politica greca abbia detto loro molte volte “ciò che rischia di non essere smilitarizzato”. Inoltre, è noto il potere anfibio che la Turchia ha sulle isole greche. Come mai? Perché volevano le navi anfibie e il cosiddetto esercito dell’Egeo? Chi stanno minacciando?
Le navi da guerra e gli aerei da combattimento dell’aeronautica conducono esercitazioni congiunte con le unità della NATO a Karpathos-Kastelorizo. Il Rapid Missile Rapid Patrol (TPK) GRIGOROPOULOS, TPK XENOS e due caccia F-4 sono comparsi nell’area di mare più ampia, agli ordini di GEETHA, a sud est di Karpathos, mentre martedì 24 MGRO F) KASOS e 2 aerei da caccia F-16 che si trova nella più ampia area marina a sud di Megisti. La cooperazione con le navi della NATO comprende la guerra di superficie, le comunicazioni, il targeting, le manovre avanzate e la guerra antiaerea.

***
La negazione delle accuse da parte della Turchia

Tuttavia, la lettera della Grecia all’ONU respinge tutte le accuse da parte turca, in quanto giuridicamente, storicamente e di fatto infondate. In particolare, vengono respinte tutte le argomentazioni della Turchia in merito all'”interconnessione” della sovranità greca dalle isole e dalle isole adiacenti dell’Egeo con l’obbligo di smilitarizzare queste isole.

***
Battaglie aeree attraverso il Mar Egeo

E ieri c’è stata una serie di violazioni. Circa 40 violazioni, compresi i droni. E, cosa più preoccupante, ci sono stati pericolosi combattimenti aerei virtuali nell’Egeo nord-orientale, centrale e sud-orientale, in particolare in tutto l’Egeo. Tutti gli aerei turchi sono stati identificati e intercettati secondo le regole internazionali stabilite.

***
Kristalina, Christine e il Primo Ministro

Guarda ora come dicono i saggi “come cambiano i tempi”. Nel 2020, quando il Primo Ministro si è recato a Davos, ha parlato con il suo consigliere finanziario Alexis Patelis: “Chi ci accetterà? Thomsen? “Kristalina Georgieva del FMI, entrambi insieme, o Thomsen da solo?” FMI. Infine, nel 2020, Gerogieva ha accolto il Primo Ministro a Davos. Guarda ora cosa è successo due anni dopo a Davos. La preoccupazione del Primo Ministro non era chi l’avrebbe accettato, ma quante promesse avrebbe fatto. Quanto a Georgieva, l’ha incontrata quasi ad ogni passo (come si suol dire), personalmente ma anche dopo aver incontrato altre personalità. Vedete come sono cambiati i tempi? Ancora una cosa. A pranzo con la signora di ferro del FMI, vi ho scritto ieri e quanto ha offerto sul proposta Primo Ministro per la tassazione del superprofitto. Ma quello che forse non sai è che Christine Lagarde e Mitsotakis se ne sono andati centro congressi insieme nella stessa macchina. Nell’auto del Primo Ministro.

***
I bavaresi guardano a sud

Interessante l’incontro tra il Primo Ministro e il Primo Ministro bavarese Markus Soder. E sai perché? Oltre a promuovere la cooperazione economica e commerciale bilaterale di cui hanno discusso, il Primo Ministro bavarese ha anche espresso interesse per interessanti destinazioni di investimento greche. Lo ha detto in modo straordinario: “Noi bavaresi, a differenza di altri tedeschi, guardiamo a sud, mentre altri guardiamo a nord”, ha detto. Ovviamente il sig. Mitsotakis ha anche accennato agli abusi e ai sorvoli della Turchia, sottolineando che l’UE ha un interesse strategico nel mantenere un ambiente stabile e sicuro nella regione mediterranea. Il signor Markus Soder ha anche portato regali per il Primo Ministro. Questo è un leone di porcellana, che è lo stemma della Baviera. Lo stesso leone è stato presentato al viceministro degli Esteri Miltiadis Varvitsiotis che era presente all’incontro. A proposito, quando si guarda lo stemma ufficiale della Baviera, istituito per legge nel 1950, si vede solo un leone. Alcuni sono d’oro e altri… armati.

***
Scene pericolose a Varybobi

Credo che durante la visita speciale del Presidente del Consiglio al Ministero dei cambiamenti climatici si sia discusso anche della questione Varybobi. Perché te lo dico? Perché 10 mesi dopo gli incendi catastrofici che hanno bruciato 100.000 ettari di foresta, trasformando il lato nord-orientale del Parco Nazionale di Parnitha in un luogo di teschi, il paesaggio non è cambiato molto da allora. Secondo i rilievi in ​​loco, migliaia di alberi bruciati restano intatti, piccoli anfratti e fiumi non sono puliti, mentre lungo Tatoi, dall’altura del Circolo Ippico al “Leonidas”, l’antico ristorante della zona, le squadre hanno ammucchiato rami per strada. , sotto forma di merce.

Così, mentre si cercava la causa del precedente disastro, che era il campo di confronto tra l’Electric Power Transmission Management (IPTO) ei Vigili del fuoco, si sono create le condizioni per una situazione di pericolo. In Agios Mercurios, in Ag. Barnaba, a ovest di Thrakomamadedones e più a sud di Tatoi, le grandi colonne e le “torri” PPC della foresta, rimangono impure sia in alto che in basso. Il pericolo è evidente a occhio nudo e non occorre essere esperti per sapere che “metà del lavoro” è stato fatto, nel senso che gli operai hanno abbattuto alcuni degli alberi completamente distrutti ai margini della foresta e lasciare la foresta. riposo.

***
Parlamento detentore del record mondiale

Un record mondiale è stato battuto oggi al parlamento greco. C’è il più anziano membro del parlamento del mondo. Fino a poco tempo, era il secondo più anziano, perché il più anziano, come ha affermato un legislatore di ND, era un senatore repubblicano di 87 anni di nome Gregg, che ha recentemente lasciato questa vita di disperazione. In quanto tale, il parlamentare 77enne Giannis Tragakis, ha detto ai legislatori di essere il più anziano d’Europa e d’America, con 40 anni di servizio in Parlamento e il membro più anziano del parlamento. Scelto da 29 anni. Ma il sig. Tragakis detiene un altro record. Negli anni è stato membro del parlamento, con così tanti leader che guidavano il suo partito, nessun leader lo ha nominato ministro, nemmeno viceministro. Si direbbe un record raro in un governo che usa spesso l’extraparlamentare. Recentemente il sig. Tragakis ha avuto una conversazione con un collega cinese e il seguente dialogo è seguito: “Quanti voti ottieni di solito in Grecia?” chiesero i cinesi. Per ricevere risposte da 25 a 30 mila. Poi il sig. Tragakis gli chiese: “Quanti voti hai ottenuto in Cina?” E i cinesi hanno risposto: “150 milioni di voti” e chi ha ascoltato è rimasto con domande sul processo elettorale cinese.

***
Nuovo libro con sfondo d’amore

Dopo le sue ricerche per l’Unione delle donne greche (EGE), Nikos Papandreou ha scritto un nuovo libro intitolato “Love in the Background” pubblicato da Kastaniotis. Sebbene ci siano capitoli di fantasia in questo libro, per quanto mi ricordo, c’è anche una vera storia d’amore mentre il PASOK si prepara a prendere il potere. Cioè, nel periodo successivo al 1977. Sarà interessante, perché come mi ha detto l’autore, vuole onorare le persone che sono morte o se ne sono andate. Ho imparato che ha spiegato.

***
Polak, proiettili e giubbotti antiproiettile

La scena che sto per descrivervi si svolge nel cortile del Campidoglio, dove compare un motociclista con il casco nero. L’ex sindaco e ammiraglio Dionysis Hatzidakis, ha la capacità di riconoscere le persone da lontano sia che indossino una maschera o un elmo. Capì subito che il motociclista con il casco era Pavlos Polakis e non perse l’occasione e gli gridò: “Pavlos, non basta indossare il casco, indossare un giubbotto antiproiettile. Indossi un giubbotto antiproiettile? Sig. Polakis chiede “perché?”, con il signor Hatzidakis che gli ha detto scherzosamente che i proiettili stavano circolando: “Non ho paura di manovrare ed evitarlo”, ha risposto il signor Polakis e si è allontanato. Si noti che i due si incontrano molto spesso nel all’aperto nel bar del Parlamento fumare. Perché sono entrambi fumatori. Certo, in Parlamento è vietato fumare, ma non so cosa sia successo, perché quando qualcuno entra in Parlamento dall’ingresso principale (il monumento al Milite Ignoto) , il primo “odore” che ti viene dal parlamento greco sono le sigarette. Cos’è successo; Fumo dall’affumicatoio del caffè…

***
Centrale nucleare

Ho detto prima che Dionysis Hatzidakis (o “Nionios” – come la chiamano i suoi amici) è stato il più grande attaccante del governo. Si siede sulla sedia di ND e aspetta che cosa diranno i suoi oppositori politici per rispondere correttamente o per decostruirli. Vuoi un esempio di ieri? È riuscito a far incazzare Kyriakos Velopoulos quando ha parlato di uno studio da 700mila euro preparato dal suo partito per una centrale nucleare.

Funzionamento “termostato” per il risparmio energetico

Seguire in Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità
Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, da

Maura Pirlo

"Secchione di pancetta. Orgoglioso secchione di Twitter. Piantagrane. Studioso di cibo freelance. Devoto drogato del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.