Perché Mario Balotelli torna in Nazionale Italiana

A quasi sette mesi dal trionfo a EURO, la Nazionale italiana sembra avere seri problemi con i gol, tanto da mettere a dura prova la qualificazione della squadra azzurra ai Mondiali in Qatar. Roberto Mancini sembra intenzionato a tentare qualsiasi soluzione. Anche Mario Balotelli, chiamato dopo 3 anni a rappresentare la band. Infatti, è assolutamente improbabile che l’attaccante 31enne giocherà la partita contro la Macedonia del Nord, il prossimo marzo, per le qualificazioni ai Mondiali.

Una soluzione definitiva o una mossa disperata?

È un dato di fatto che sia Ciro Immobile che Andrea Belotti non maledicono la rete quando indossano la maglia azzurra della Nazionale e questo è sicuramente uno dei problemi che Roberto Mancini deve risolvere, sia nell’immediato che nell’ultimo. futuro.

Un’opzione come quella di Balotelli – che ha segnato 8 gol in 19 partite del campionato turco con la maglia dell’esordiente Adana Demirspor – è quindi rischiosa. Ma ha anche una sua prospettiva.

Gran parte della stampa ha parlato di una mossa disperata di Mancini, con lui che ha difeso la chiamata: “Sto giocando la carta disperata? Non credo. Se pensi ancora che questa sia una mossa disperata come alcune chiamate pre-EURO, allora per me va bene. Ma la situazione non è la stessa. Nei prossimi giorni proveremo diverse cose e valuteremo giocatori che non vengono convocati da molto tempo, come Mario, così come tanti giovani.ha detto il tecnico 58enne, rispondendo alle critiche a modo suo.

> Leggi anche: 5 cose che non sapevi di Dusan Vlahovic

Mario Balotelli ha una grande voglia di tornare in Nazionale e fare di tutto per avere successo. Sapeva che non era facile, perché era assente per anni dalla fascia di rappresentanza ma non si è arresoha detto tempo fa la sua connazionale, l’allenatore dell’Adana Demirspor Vincenzo Montella. E il pazzo Mario l’ha fatto.

Una delle posizioni più precise su ciò che potrebbe accadere appartiene al giornalista italiano Daniele Verri, che paragona questa scelta all’acquisto di un’auto usata. Potrebbe rivelarsi un “cane” o potrebbe essere necessario trovarne un altro in pochissimo tempo.

MARIO BALOTELLI 2

Da un lato c’è il fatto che nessun club serio può contare a lungo sull’attaccante 31enne, con la sua vita extraterrestre e le tante reazioni in campo che mascherano il suo talento prodigioso. Inoltre, uno degli elementi che ha portato l’Italia ai vertici d’Europa è stato l’impeccabile gioco di squadra e l’altruismo dei giocatori. Mario non era uno di quelli che cadevano a pezzi. Infine, mentre tecnicamente sono di buon livello, nessuno può giurare che siano di nuovo in forma per supportare la squadra a livello internazionale.

Parliamo invece di Balotelli. Il secondo capocannoniere degli Azzurri (uno solo dietro Immobile) e un attaccante che sa segnare.

MARIO BALOTELLI NAZIONALE ITALIA 2

Con i suoi (molti) difetti, è un giocatore che può prosperare e fare la differenza in un arco di tempo limitato di una serie di partite o anche di un intero torneo nazionale.

> Per saperne di più: i pronostici di José Mourinho per il Manchester United

Un giocatore è sempre un giocatore: questo non è né l’inizio né la fine del mondo (il calcio). Qualunque cosa accada, Mario Balotelli non avrà grandi responsabilità. Se tutto va bene, potrebbe essere un asso nascosto nel braccio di Mancini.

Seguito da Esquire FacebookQuello Indonesia e Instagram.

ultime notizie

Sii il primo a leggere notizie su sviluppi politici, interviste a celebrità, consigli sulla moda maschile e ricette di cibi e bevande su esquire.com.gr

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.