Olympiacos – Atalanta: l’Atalanta si unisce alla band! Il … – Sportdog.gr – Notizie Sportive Notizie

Un’eccezione dall’Europa League per il Pireo apparso in quella situazione.

Olympiacos – Atalanta: L’Atalanta si unisce alla band! L’Italia ha “eliminato” l’Olympiakos di 3 gol. Un’eccezione dall’Europa League per il Pireo apparso in quella situazione.

Provato procedurale Olympiakos rivincita con l’Atalanta a Karaiskaki dopo 2-1 a Bergamo. La squadra italiana ha riscattato il vantaggio a Faliro, dimostrando ancora una volta quanto forte può essere in strada.

Per la precisione ha cancellato il Pireo come… un uovo, con il gol di Mele nel tardo primo tempo e i due gol incomparabilmente belli di Malinovsky nel secondo, che non hanno mancato di mandargli nelle mani un messaggio contro la guerra. patria, l’Ucraina, che oggi è attaccata dalla Russia.


concorrenza

Pedro Martins guidava la sua squadra con tre difensori centrali, lasciando Masura in panchina, mentre Oniekorouu veniva inserito nella formazione titolare, come nel match di Bergamo con i biancorossi che giocavano nel 3-5-2, sistema che lo vedrà ritirarsi e, a seconda delle circostanze, gli darà la possibilità di andare a segno.

La partita ha preso un buon ritmo all’inizio con entrambe le squadre che hanno giocato apertamente. Il primo buon momento della partita è stato dei padroni di casa. Al 7′, Mandi Kamara trova un poligono fuori area e tira forte, ma la palla si trascina a pochi centimetri dalla traversa sinistra di Musso. Dieci minuti dopo, i “biancorossi” hanno quasi segnato di nuovo un gol.

L’errore di Lala ha “tradito” l’Olympiakos

Lala si rivolge a Tikinio, che non riesce a concludere la fase a causa della pressione di Demiral. Al 18′ l’Atalanta fa la sua prima visita alla difesa del Pireo. Pesina e Malinowski si sono combinati magnificamente, con Cisse che dribbla per ultimo, ma Socrate lo ha raggiunto e lo ha fermato prima di passare.

Più ci avvicinavamo al primo tempo, più la minaccia aumentava la loro pressione. I giocatori dell’Olympiacos hanno sentito il fiato. Al 38′ Pesina lascia la difesa dell’Olympiacos, supera Cisse e trova la rete per Hatember, ma Reabchuk salva la squadra con un intervento di parata. Ma due minuti dopo fu fatale.

Gli ospiti escono in contropiede. Cross di Malinowski per Mele, con Lala che pur recuperando ha provato a passare palla a Vatslik con i giocatori dell’Atalanta che pizzicano palla e con una buona posizione ha passato la palla sotto i piedi del portiere ceco per lo 0-1.

Il turno di Malinowski

Nella ripresa Martins inserisce Massoura e poi Valbouena. L’Olympiakos però da un lato non riesce a creare un pareggio e dall’altro viene colpito dal contropiede dell’Atalanta. Al 66′, in una fase che ha visto due cambi di squadra italiana, i Koupmainers hanno trovato Boga, che ha pareggiato per Malinowski che ha sparato con un tiro a Vatslik e poi ha festeggiato mandando un messaggio alla nativa Ucraina dove giovedì 24 febbraio. attaccato dai russi.

Tre minuti dopo, l’ucraino segna 3-0 con un fulmine fuori area e da quel momento in poi a Karaiskaki c’è silenzio, perché la strada per l’esclusione non può più tornare.

olimpico (Pedro Martins): Vatslik – Manolas, Papastathopoulos, Cisse (46′ Masouras) – Lala (68′ El Arabi), M. Kamara, A. Kamara, Embila (68′ Vrousai), Reabsuk – Oniekourou (60′ Valbuen) Ticino (74 Fantiga)

Atalanta (Gian Piero Gasperini): Musso – Toloi, Demiral, Jimciti – Hatember, De Roon, Freuler, Mele – Malinowski, Pesina (57′ Kupminers) – Articleic (67′ Ristorazione).

Segui sportdog.gr su Google News e sii il primo a sapere tutto Notizie sportive

Vedi tutto Notizie sportive dalla Grecia e dal mondo, su sportdog.gr

COMMENTA QUELLO

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.