MXGP 2022, 5a gara, Pietramurata (Italia)

Gajser e Prado non lasciano dubbi nella MXGP del Trentino.

Con il bel tempo e molti connazionali Tim Gajser (Honda) che tradizionalmente hanno viaggiato su strada dalla vicina Slovenia per sostenere attivamente il loro amato figlio, il quinto round del Campionato Mondiale FIM Motocross ricorda l’immagine pre-pandemia, con gli spalti pieni e forte. .

1

Nella prima tappa della MX1 Glenn Coldenhoff (Yamaha) ha preso l’Holeshot e inizialmente ha guidato la lotta, fino a quando Gajser lo ha raggiunto per seguire la feroce lotta tra di loro. I campioni di Slovenia sono finalmente riusciti a qualificarsi dopo 11 round.

Ha poi ritrovato il ritmo e non si è più preoccupato fino alla bandiera a scacchi, mentre alle sue spalle è stata data un’altra battaglia per la divisione delle altre due posizioni sul podio, da cui Coldenhoff alla fine è uscito vittorioso, lasciando Jorge Prado (GASGAS) terzo.

Nella gara di ritorno è stato Prado a passare in vantaggio dalla prima curva (Holeshot), ma molto velocemente ha commesso un errore che lo ha portato al quinto posto, mentre Gajser ha preso il primo colpo.

Con lo sloveno ancora una volta al comando della propria corsa verso la vetta, la battaglia per il prossimo posto è stata combattuta con Maxime Renaux (Yamaha) secondo e Jeremy Seewer (Yamaha) terzo, mentre Prado non ha ottenuto niente di meglio del quarto. la battaglia che ha avuto con i suoi predecessori.

Quindi Gajser ha un vantaggio assoluto nel GP, con Prado secondo assoluto e Renaux terzo.

Gajser guida la classifica con 236 punti di vantaggio su Prado (203 punti) e Renaux (184 punti).

2

Nella categoria 250cc la prima gara vede un grande protagonista, Tom Vialle (KTM), che va dalla prima curva (Holeshot) alla bandiera a scacchi.

La lotta, tuttavia, non è stata così facile come sembrava, poiché Mikkel Haarup (Kawasaki) non lo ha lasciato rilassarsi per un momento, seguendolo da vicino, esercitando pressione e rispondendo a ciascuno dei giri più veloci di Vialle con la sua nuova prestazione migliorata .

Alla fine, però, la pressione costante ha portato a sbagliare lo stesso Haarup, quindi a fine partita il danese è stato più concentrato sulla difesa del secondo posto, piuttosto che correre più rischi per inseguire la capolista francese.

Terzo dietro Haarup e in poco più di 10 secondi il belga Jago Geerts (Yamaha).

Nella seconda parte, Vialle mette in scena uno spettacolo simile al primo, dove fa un Holeshot e si inserisce e scompare. Solo Kay de Wolf (Husqvarna) lo ha seguito ma non l’ha mai attraversato, quindi l’olandese si è accontentato – molto onorevole per qualcuno che non va in visita ed è molto spesso sul podio – il secondo posto.

Thibault Benistant (Yamaha) è arrivato terzo, mentre Geerts ha sopportato una gara terribile in cui è caduto due volte, con la seconda che si è rivelata una finale per la sua moto e, di conseguenza, ha perso il primo posto nella classifica provvisoria della MX2.

Il grande vincitore del Trentino è stato ovviamente Vialle, con de Wolf secondo e Haarup terzo.

In classifica Vialle è primo con 208 punti, lasciando Geerts secondo con 194, mentre Haarup è terzo con 169.

Risultati dettagliati delle partite e punteggi MXGP 2022

La prossima partita è prevista per il 24 aprile a Kegums, in Lettonia.

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.