Mandi Kamara: “Ho parlato con Manolas, voglio restare a lungo alla Roma”

Uno degli acquisti della Roma quest’anno è Mandy Kamara. Il neo-acquisito centrocampista giocherà per i “Gialorossi” in prestito dall’Olympiakos. “Sì, ho parlato con Manolas quando ho raggiunto l’accordo con la Roma. Mi ha parlato molto bene della Roma, di quanto è bello questo club, del calore che c’è. Per quanto riguarda i tifosi, i tifosi dell’Olympiakos sono molto cordiali, sono fantastici , ma i tifosi della Roma non sono da meno. L’abbiamo visto anche ieri. E spero che mi accolgano con lo stesso calore con cui mi hanno accolto in Grecia”. Queste le prime parole di Kamara, oggi, durante la presentazione della Roma ai giornalisti.

“Quello che mi ha sorpreso di più è stata l’atmosfera familiare. Tutti i miei compagni di squadra sono qui per aiutarmi. Tutti mi hanno accolto benissimo, anzi direi più come un fratello, ora devo ripagarlo mettendomi a disposizione”, ha detto il centrocampista della Guinea.

Metti mi piace alla nostra nuova pagina Facebook e sii il primo a conoscere le novità della tua squadra del cuore

Kamara non ci ha pensato due volte alla Roma…

“Molte società erano interessate a me. Ma quando è apparsa la Roma non ho avuto dubbi, anche dopo aver parlato con l’allenatore che mi ha spiegato i suoi piani. Io sono qui per dare tutto, per aiutare la squadra a raggiungere i suoi obiettivi. Lavorare con Mourinho è motivo di grande orgoglio per me, perché ho servito uno dei più grandi allenatori della storia del calcio.A 25 anni questa è una grande opportunità.L’importante è lavorare, essere pronti, non porsi mai limiti.

Sono venuto qui con l’intenzione di rimanere a lungo. Questo è il mio sogno. Condividere uno spogliatoio con grandi campioni, alcuni dei quali ho giocato su PlayStation, è motivo di grande orgoglio. Devo fare quello che devo fare, imparare, ascoltare, cercare di aiutare la squadra a raggiungere i nostri obiettivi”, ha aggiunto Kamara.

“Ovviamente ci sono differenze rispetto al campionato italiano. Ma ogni campionato ha una sua identità, una sua cultura, anche la Francia ha determinate caratteristiche. La squadra ha tutte le carte in regola per andare bene, ora tocca a me integrarmi e dare il massimo. Come l’allenatore ha detto, non ho io sono al top. Ma sto lavorando giorno per giorno per arrivare a questa forma. Come ho detto, non mi pongo limiti. L’allenatore mi spinge sempre a lavorare, lavorare sodo vincere le partite e raggiungere i nostri obiettivi”.

Segui sportsking.gr su Google News per essere il primo a conoscere le novità dei principali campionati europei.

Come in la nostra nuova pagina Facebook e sii il primo a conoscere le novità della tua squadra del cuore

Maura Pirlo

"Secchione di pancetta. Orgoglioso secchione di Twitter. Piantagrane. Studioso di cibo freelance. Devoto drogato del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.