L’elenco della CNN dei borghi più belli

Giethoorn, Paesi Bassi

Considerata la “risposta olandese a Venezia”, ​​Giethoorn manca di un elemento essenziale che le città italiane hanno in gran numero: l’iperturismo. Come a Venezia, la vita a Giethoorn ruota attorno all’acqua: non ci sono macchine nel mezzo, quindi l’unico modo per spostarsi è a piedi o tramite l’elemento liquido. Fai un giro in barca intorno a un’isola piena di torba e case di paglia e, se hai fame, fermati al ristorante stellato Michelin Hollands-Venetië.

Guimarães, Portogallo

Guimarães è così importante per la storia del Portogallo in quanto è stata la prima capitale del paese nel 12° secolo e il suo nucleo medievale è rimasto in gran parte intatto, pieno di monasteri, grandiosi palazzi antichi e rovine di castelli arroccati sulle scogliere. Come ovunque in Portogallo, le panetterie locali producono pastel de nata (torta alla crema di uova), ma dovresti anche provare una specialità locale: la torta di Guimarães, una torta ripiena di zucca dolce e mandorle.

Roscoff, Francia

Le città portuali possono sporcarsi, ma la bella Roscoff nella regione francese della Bretagna no. La città ha costruito la sua fortuna sul commercio marittimo, con l’esportazione della famosa cipolla rosa in Inghilterra un fattore chiave. Oggi è un centro di talassoterapia, che utilizza l’acqua di mare per curare condizioni mediche, così come la bellissima città della Bretagna. Piccole barche da pesca sono ormeggiate nel porticciolo, mentre quelle più grandi accolgono i traghetti in partenza per Plymouth, in Inghilterra.

Anghiari, Italia

Apparentemente galleggiante su una collina vicino al confine tra Toscana e Umbria, Anghiari è una delizia. Una piccola città murata che ruota attorno ad essa si fonde con il paesaggio. È un dedalo di vicoli pedonali e strade in salita, fiancheggiate da maestosi palazzi costruiti da misteriosi “uomini d’arme”, mercenari che qui abitarono durante il Rinascimento. Scopri di più su di loro al Museo della Battaglia di Anghiari, che racconta la storia di un’importante battaglia medievale avvenuta nella pianura fuori città.

Nauplia, Grecia

La bellissima Nauplia si affaccia sul Mar Egeo dal Peloponneso, con il suo castello veneziano che domina la città sull’acqua, e ci sono altri due bellissimi castelli da visitare, oltre al pittoresco centro storico che si trova dietro le antiche mura. È stata la prima capitale della Grecia moderna, quindi c’è molto da fare. C’è una spiaggia dove si può godere dello splendido mare, mentre per chi è interessato ai dati storici, il museo archeologico contiene oggetti risalenti all’epoca micenea.

Mostar, Bosnia ed Erzegovina

Costruito dagli ottomani nel XVI secolo, lo Stari Most o “Ponte Vecchio” di Mostar è stato a lungo considerato uno dei migliori esempi di architettura islamica balcanica. Con il suo arco che guarda in alto sopra il fiume Neretva, è uno dei luoghi più famosi dei Balcani e la gente del posto è tradizionalmente saltata giù dal ponte per tuffarsi, mentre oggi è nell’elenco dei siti della Red Bull Cliff Diving World Series. Il ponte è stato distrutto nel novembre 1993 dalle truppe croate durante le guerre balcaniche. Un ponte ricostruito è stato costruito nel 2004 e oggi Mostar è una delle mete preferite in Bosnia ed Erzegovina e una popolare gita di un giorno da Dubrovnik, oltre il confine con la Croazia.

Mazara del Vallo, Sicilia

La Sicilia è un ottimo mix e Mazara del Vallo ne è un ottimo esempio. Fondata dai Fenici quasi 3000 anni fa, ha visto migliaia di culture passare attraverso le isole: l’area della Kasbah sembra una medina nordafricana, c’è una forte comunità tunisina ed è più probabile che tu trovi il couscous nel menu che la pasta. La sua attrazione distintiva è il Satiro Danzante, o satiro danzante, un’antica statua in bronzo trovata nel mare nel 1998.

Clovelly, Regno Unito

Gli asini sono l’unico modo per salire e scendere lungo la ripida strada che attraversa Clovelly, un grazioso villaggio di pescatori nel Devon, nel sud-ovest dell’Inghilterra. Ancora oggi le auto non sono arrivate qui, perché il paese è ai piedi di una rupe alta 121 metri. Al contrario, le merci vengono trasportate su slitte azionate da esseri umani e se i turisti non possono raggiungere a piedi il parcheggio a piedi, possono salire sulla Land Rover disponibile.

Dinkelsbühl, Germania

Con un affascinante centro storico, case di tronchi e robuste torri, Dinkelsbühl ha tutto. Si trova orgogliosamente sulla “Rotta Romantica” della Germania, una rotta nota per le sue città incantevoli. Circondato da mura medievali con la chiesa gotica di S. Big George, questo posto è l’ambientazione del film di Werner Herzog, L’enigma di Caspar Hauser.

Curzola, Croazia

Quando un’isola tranquilla nel mare Adriatico non è abbastanza per i visitatori, c’è Korčula, che sporge dall’omonima isola su una piccola penisola. La gente del posto dice che qui è nato Marco Polo. I veneziani lo contestano. Ad ogni modo, è una città di livello mondiale, con strade bianche scintillanti ed edifici scolpiti nella pietra locale, acqua corrente quasi per tutto il percorso e splendidi edifici lasciati dai veneziani, che hanno governato qui per secoli.

Kenmare, Irlanda

Nell’estremo sud-ovest dell’Irlanda, la terra finisce dove inizia l’oceano nella contea di Kerry. Kenmare si estende attraverso la baia omonima, dove il fiume Roughty sfocia nel mare. Si trova nel mezzo di alcune delle zone più amate d’Irlanda, sulla Wild Atlantic Way, tra il Ring of Kerry e il Ring of Beara. Kenmare è famosa per il cibo e i panorami, con enormi montagne che si ergono dietro la baia incontaminata.

Pirano, Slovenia

La Slovenia ha un solo tratto di costa, che si trova all’estremità della penisola a forma di cuneo dell’Istria, a strapiombo sul mare Adriatico. Anche se piccolo, questo tratto di costa, situato tra l’Italia e la Croazia, ospita molte belle città, tra cui Pirano. Creata dai Veneziani, che la conquistarono nel 1283, è una bellissima mini Venezia, con il suo imponente campanile, l’architettura unica e le barche da pesca ormeggiate nel porticciolo.

Reine, Norvegia

Se vuoi vedere una città norvegese carina, remota, piccola e sul mare, allora devi visitare Reine, la gioia delle Isole Lofoten. Lì, la bellissima cabina rossa si trova alla base di un aspro picco di montagna che interseca le Alpi Dolomitiche e la baia di Ha Long. Questo è uno dei luoghi più spettacolari dell’arcipelago delle Lofoten, con viste mozzafiato sull’isola e sul villaggio di Reinebringen.

Regencos, Spagna

Per quanto riguarda le spiagge spagnole piene di turisti, la Costa Brava della Catalogna è relativamente tranquilla, ma non batte la rilassata Regencos, a soli 10 minuti nell’entroterra. Appena a sud del “Triangolo di Dalì”, la zona dove visse e lavorò il famoso pittore, si trova una tranquilla campagna medievale circondata da montagne. Regencos, leggermente più grande, ha i resti di una cinta muraria medievale, una bella chiesa e tradizionali case in pietra che crescono intorno al suo centro.

Tarnow, Polonia

Innanzitutto, va notato che Tarnów è una città. Ma fai una passeggiata nel centro storico e scoprirai che ha ancora l’atmosfera di una piccola città, con splendidi edifici medievali che danno un’idea di quanto fosse vicina Cracovia prima dell’arrivo del turismo di massa. La Piazza della Città Vecchia è un maestoso mix di stili architettonici, c’è una bellissima chiesa gotica, ma anche una grande eredità ebraica, anche se la comunità è stata quasi spazzata via durante la seconda guerra mondiale.

Fonte

fonte fotografica

Maura Pirlo

"Secchione di pancetta. Orgoglioso secchione di Twitter. Piantagrane. Studioso di cibo freelance. Devoto drogato del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.