La Russia taglia le forniture di gas a Italia e Francia


tema caldo

17/06/2022 16:40, — stampare articoli Invia una email

La compagnia energetica russa Gazprom ha limitato la fornitura di gas naturale all’Italia. Secondo il fornitore di gas statale Eni, Gazprom ha promesso oggi il 50% del volume di consegna ordinato.

Il gruppo energetico russo Gazprom fornisce all'Italia una quantità di gas notevolmente inferiore a quella ordinata.  Igor Russak/dpa
Il gruppo energetico russo Gazprom fornisce all’Italia una quantità di gas notevolmente inferiore a quella ordinata. Igor Russak/dpa

Quel giorno l’Italia ha effettivamente ordinato 63 milioni di metri cubi di gas dalla Russia. Nei giorni precedenti le consegne di gas erano state ridotte: mercoledì del 15 per cento e giovedì del 35 per cento dell’importo ordinato.

Il manometro mostra la pressione della condotta dell'impianto di stoccaggio del gas.  Il governo federale continua a vedere le forniture di gas stabilizzarsi.  Axel Heimken/dpa
Il manometro mostra la pressione della condotta dell’impianto di stoccaggio del gas. Il governo federale continua a vedere le forniture di gas stabilizzarsi. Axel Heimken/dpa

Anche le spedizioni di gas naturale russo alla Francia tramite gasdotto dalla Germania sono in stallo. L’approvvigionamento di gas non sarà influenzato da ciò e lo stoccaggio delle strutture di stoccaggio per l’inverno continuerà, ha annunciato venerdì l’operatore di rete del gas GRTgaz.

Dato il calo del consumo di gas, dall’inizio dell’anno le importazioni attraverso i gasdotti sono state inferiori del 60% rispetto all’anno precedente. Il tubo viene utilizzato fino al dieci percento. Da mercoledì nessun gas ha raggiunto la Francia attraverso di loro. Il gas viene sempre più importato tramite gasdotto dalla Spagna.

Anche se la Russia chiudesse completamente le forniture di gas, non ci sarebbero problemi in Francia in un inverno normale. In caso di inverni rigidi, potrebbe essere necessario un uso più economico e forniture limitate per alcuni clienti industriali.

Il gas naturale dalla Russia gioca un piccolo ruolo per la Francia. Oltre ai gasdotti, il gas naturale russo viene importato anche via nave. Le importazioni di GPL in Francia sono aumentate del 66% dall’inizio dell’anno. La capacità del terminale GNL vicino a Marsiglia è attualmente in fase di ampliamento. Sarà inoltre creata una capacità aggiuntiva a nord vicino a Dunkerque e Le Havre.

Gazprom ha anche severamente limitato le forniture di gas alla Slovacchia. Il fornitore di gas slovacco, parzialmente di proprietà statale, lo ha confermato venerdì all’agenzia di stampa TASR. Da venerdì, SPP dalla Russia ha ricevuto solo il 50 percento dell’importo concordato nel contratto. Il numero delle consegne è stato gradualmente ridotto nei giorni precedenti. Tuttavia, l’offerta non è per ora a rischio, le strutture di stoccaggio domestiche sono attualmente piene del 52%.

Ad oggi, la Slovacchia ha ottenuto oltre l’80% del proprio fabbisogno di gas dalla Russia. Anche nel 2009 era del 100 per cento. Da allora, i paesi dell’UE hanno gradualmente ridotto la loro dipendenza e ora si stanno anche preparando alla possibilità che le forniture dalla Russia possano essere interrotte del tutto a causa della guerra in Ucraina.

Il governo federale considera ancora stabili le forniture di gas. Allo stesso tempo, venerdì un portavoce del segretario all’Economia Robert Habeck ha parlato della grave situazione. Il fatto che la fornitura di gas naturale russo alla Francia tramite un gasdotto dalla Germania si sia bloccata a causa di una riduzione della fornitura tramite il gasdotto Nord Stream dalla Russia alla Germania. Finora nessun paese dell’UE ha attivato un meccanismo di solidarietà.

© dpa-infocom, dpa:220617-99-698797/6

Fiore Greco

"Fanatico dei social media hipster. Introverso. Tossicodipendente del web. Risolutore di problemi incredibilmente umile. Appassionato di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.