KINAL: Lo Stato greco “sovvenziona con 50 milioni di euro all’anno una compagnia statale italiana, per una linea sterile”

Con la firma del nuovo accordo tra governo e TRAINOSE, “si completa l’affidamento non competitivo del progetto per l’esercizio della linea sterile, con un compenso di 750 milioni di euro in 15 anni, dopo 250 milioni di euro per i primi 5 anni del precedente governo”, afferma Christos Gokas, Responsabile del Servizio Infrastrutture e dei Trasporti KINAL, in merito al nuovo accordo sulla rotta sterile.

Si è anche rivoltato contro il precedente governo, sottolineando che “è noto che il governo di SYRIZA-ANEL ha venduto lo stato greco TRAINOSE, per una cifra imbarazzante di 45 milioni di euro, quando come l’opposizione ufficiale ha considerato la cifra di 300 milioni di euro , nel 2014, come sell-off”.

Gokas ha osservato che la “celebrazione” dell’attuale governo ND, con la dichiarazione del competente ministro dei Trasporti e delle Finanze, non ha potuto cancellare il fatto, “uno scandalo nella sostanza dei contratti, ma anche l’assenza di concorrenza” per i lavori di trasporto su ferrovie greche.

Ha aggiunto che lo Stato greco “ha sovvenzionato le imprese statali italiane con 50 milioni di euro all’anno, per strade sterili, molte delle quali non più sterili”.

Ha parlato di “vaghi riferimenti a investimenti e importi indefiniti”, sottolineando che “ci ricordano i singoli investimenti dei primi incarichi quinquennali, che non sono stati eseguiti secondo le stime esistenti”.

Infine, ha detto l’amministratore di KINAL, “stiamo ancora aspettando risposte a tutte le domande che abbiamo posto al governo negli ultimi due anni, in attesa dei documenti che abbiamo richiesto. “La questione è deliberatamente messa a tacere fino ad oggi, per dare esecuzione a decisioni programmate per determinati interessi e comunque lesive dell’interesse pubblico”.

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.