Italia: il tasso di inflazione diminuisce leggermente

ROMA (dpa-AFX) – In Italia, a luglio, gli alti tassi di inflazione sono leggermente diminuiti. I prezzi al consumo (IPCA) calcolati secondo il metodo europeo sono aumentati dell’8,4 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, secondo le stime preliminari dell’Istituto statistico Istat venerdì a Roma. A giugno, il tasso di inflazione è salito all’8,5 per cento, il livello più alto da quando l’euro è stato introdotto come moneta contabile nel 1999.



Questi 20 titoli pagano dividendi da oltre 100 anni!
Per un reportage gratuito…

Gli economisti si aspettavano che il tasso di aumento fosse dell’8,8%. Rispetto al mese precedente, a luglio i prezzi sono diminuiti notevolmente. Sono scesi dell’1,1 per cento. A giugno erano aumentati dell’1,2 per cento.

L’aumento dei prezzi dell’energia è leggermente rallentato di anno in anno. Tuttavia, le pressioni sui prezzi in altri settori chiave continuano a crescere. Il tasso di inflazione core (esclusi i prezzi dell’energia e dei generi alimentari) è salito al 4,1 per cento. Questo è il livello più alto dal giugno 1996.

Il tasso di inflazione in Italia è stato leggermente inferiore a quello della zona euro, dove a luglio i prezzi al consumo sono aumentati dell’8,9 per cento. L’obiettivo di inflazione a medio termine della Banca centrale europea (BCE) del 2 per cento nell’area valutaria viene ora superato ancora più di prima./jsl/bgf/eg

Fonte: dpa-AFX

Fiore Greco

"Fanatico dei social media hipster. Introverso. Tossicodipendente del web. Risolutore di problemi incredibilmente umile. Appassionato di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.