Italia: Caselati non convince nemmeno l’alleanza di centrodestra

Si è appena concluso al Parlamento italiano lo spoglio dei 5 scrutini per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica italiana.

La candidata di centrodestra e attuale presidente del Senato, Elisabetta Caselati, ha ottenuto 382 voti. Allo stesso tempo, un totale di 406 deputati e senatori hanno votato per l’astensione. Sono stati eletti rappresentanti di centrosinistra, sinistra italiana e Cinque Stelle.

Il presidente in carica Sergio Matarella ha ricevuto 46 voti, il giudice Nino Di Matteo 38, l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi 8 e il coordinatore del partito di Forza Italia 7 Antonio Taiani.

Il messaggio del voto era che circa 70 legislatori e senatori di centrodestra non volevano sostenere la candidatura di Kaselati. L’intera impresa era complessa e nelle prossime due ore si prevedeva una serie di nuove mosse, per trovare -alla fine- un candidato all’accettazione reciproca.

Secondo molti osservatori, il segretario della Lega, Matteo Salvini (che in questi giorni ha mostrato una mobilità straordinaria) non è riuscito a costruire il necessario “ponte” con il centrosinistra e i Cinque Stelle.

Infine, se questa controversia dovesse continuare, la stabilità e il futuro dell’ampia alleanza di governo guidata da Mario Draghi potrebbero essere minacciati.

Fonte: AMPE

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.