Italia – Arrestato infermiere per aver finto di vaccinare i suoi cittadini contro il coronavirus

Un’infermiera di 51 anni è stata arrestata nell’anconetano perché non c’è quasi nessun vaccino contro il coronavirus.

I detenuti, come molti altri colleghi negli ultimi mesi, hanno effettivamente svuotato le siringhe e non hanno mai toccato le mani delle persone. Con una mossa veloce, ha messo solo una toppa su di loro e nessuno ha capito l’inganno. Con la “presunta vaccinazione”, ha permesso a molti negazionisti di ricevere un pass di vaccinazione verde.

Mosaico per l’epatite nei bambini: la causa più probabile è l’adenovirus

Ora l’infermiera è accusata di corruzione, con l’aiuto di altre quattro persone, che hanno agito da intermediari.

La polizia di Ancona ha sequestrato un totale di 18.000 euro. L’indagine, come in casi simili in passato, si basa sulle immagini delle telecamere a circuito chiuso.
https://www.youtube.com/watch?v=pSTeaDQvnPw

Ogni negativo e anti-vaccino paga fino a 400 euro per assicurarsi un pass verde, senza, infatti, essere mai vaccinato.

Fonte:

Provocatorio Erdogan: la Grecia annega i rifugiati mentre noi li salviamo

Seguire in Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.