Italia – 108.304 nuovi casi e 223 morti – Chiede alle squadre di accettare partite “a porte chiuse”

Nelle ultime ventiquattro ore in Italia i casi di coronavirus sono stati 108.304 e 223 persone hanno perso la vita. In totale sono stati eseguiti 492.172 esami diagnostici, di cui il 22% positivi.

Ci sono 1.499 pazienti nel reparto di terapia intensiva del Paese, mentre sono 14.591 nei reparti ospedalieri. Le regioni con il maggior numero di casi sono i capoluoghi di Milano, Bologna e Roma.

Per la scuola

Nel frattempo, il collega Mario Draghi ha recentemente fatto trapelare che il governo di Roma intende ricorrere in appello contro la decisione del governatore della Grande Napoli, Vincenzo de Luca, di ritardare il rientro degli studenti delle scuole primarie e secondarie. fine mese.

Nonostante la spettacolare sorpresa, lunedì prossimo apriranno le scuole di tutta Italia (con la possibile eccezione, forse, della regione di Napoli), anche se molti presidi di scuola secondaria sottolineano che a causa di incidenti tra insegnanti e studenti, nella maggior parte dei casi la didattica a distanza dovrà posto. selezionato immediatamente.

Richiesta alla squadra

Allo stesso tempo, secondo il quotidiano La Repubblica, il governo italiano chiederà alle squadre di calcio della categoria nazionale A, di prendere iniziative che contribuiscano, realisticamente, ad affrontare questa fase critica: decidere, cioè, la partita “dietro la porta”. chiusa”, per le prossime settimane. Con le misure in atto, l’occupazione dello stadio è ridotta al 50%.

Se la squadra non dimostrerà spirito di collaborazione, secondo La Repubblica, la decisione sarà presa direttamente dal governo Draghi.

Fonte: -ΜΠΕ

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.