Il prototipo da corsa LMDh di Lamborghini mostra la strada

È noto da tempo che Lamborghini tornerà dal 2024 nella categoria GT racing (ai campionati di durata IMSA, WEC, Le Mans e Daytona). Il marchio italiano ha rilasciato il primo esemplare scritto del modello da corsa che lo rappresenterà nel campionato.

Il prototipo da corsa che vedete in foto è alimentato da un motore V8 ibrido biturbo (90Ciao), che è stato sviluppato “in-house” dalla divisione dedicata agli sport motoristici dell’azienda, Squadra Corse. L’unità ibrida è composta da un motore a combustione interna e un sistema di recupero di energia (ERS), con una potenza del sistema combinato di 680 CV.

Il motore elettrico (MGU) è stato sviluppato da Bosch Motorsport, mentre Williams Advanced Engineering ha “assistito” l’intero processo in termini di gestione e stoccaggio dell’energia. E la trasmissione ibrida a sette velocità (P1359) arriva da Xtrac, con parti di un modello in fibra di carbonio prodotto in Italia da HP Composites.

Questo prototipo da corsa pesa solo 1.030 kg ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 340 km/h. Farà il suo debutto in gara nel 2024, sia nella IMSA Endurance Cup che nel FIA World Endurance Championship (WEC).

La nuova unità ibrida di Lamborghini sarà quasi sicuramente utilizzata quasi interamente in molti nuovi modelli italiani e sicuramente in sostituzione della Huracan, seguendo la nuova politica di elettrificazione del marchio.

Cesarino Endrizzi

"Scrittore. Ninja della musica. Esperto di cibo estremo. Specialista dei social media. Sostenitore di Twitter."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.