Il Giappone chiede di ritenere responsabile la Russia

Durante i colloqui tra Ucraina e Giappone, il ministro degli Esteri Yoshimasa Hyashi ha affermato che la Russia dovrebbe essere ritenuta responsabile delle sue azioni, definendole inaccettabili.

I due paesi hanno anche concordato venerdì di mantenere le sanzioni imposte alla Russia per l’invasione dell’Ucraina perché la guerra è in corso da tre mesi e non vi è alcun segno di pace.

La Commissione per i diritti umani delle Nazioni Unite sta indagando sulla Russia

La Commissione per i diritti umani delle Nazioni Unite ha avviato un’indagine sulla Russia per le violazioni dei diritti umani da parte dei soldati nell’Ucraina nord-orientale.

I colloqui tra Ucraina e Giappone si sono svolti a margine di una riunione dei ministri degli Esteri del G7 in Germania e in un momento in cui si è deciso di inasprire ancora una volta le sanzioni contro il Paese dell’Est europeo.

Durante l’incontro, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha detto che il suo Paese accoglierà favorevolmente la mossa annunciata dal Giappone per fermare le importazioni di petrolio russo.

Germania e Giappone concordano sulla sicurezza

Il ministro degli Esteri giapponese ha avuto colloqui anche con il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock. Entrambi condividono l’opinione che la sicurezza dell’Europa e della regione indo-pacifica sia strettamente collegata. Entrambi hanno convenuto che qualsiasi tentativo di cambiare la situazione attuale unilateralmente e con la forza è inaccettabile in qualsiasi parte del mondo.

Durante la riunione dei paesi del G7 decisoche i nuovi confini creati dalla Russia non saranno accettati. Allo stesso tempo, ci sono avvertimenti di carestia causata dalla guerra, poiché il grano, di cui c’è un disperato bisogno in particolare nei paesi africani, è bloccato nei porti ucraini.

Il Giappone assumerà la presidenza del G7 dalla Germania il prossimo anno. I paesi del G-7 includono Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Stati Uniti insieme al Regno Unito. Anche l’Unione Europea è presente a ogni riunione.

L’Ucraina è stata invitata a partecipare all’incontro insieme a Moldova e Indonesia.

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.