I rappresentanti ucraini all’Eurovision non mostrano il saluto nazista

Come mostra l’analisi del portale raskrinkavanje.ba, affermazioni fatte da Alo! trasmessa nel testo originale è classificata come “trasmissione di notizie false”.

Cioè, ciao! Nel suo articolo, ha riferito che il frontman della band, Oleg Psijuk, ha alzato la mano e ha sottolineato il saluto di Hitler, che non era corretto.

Quando la Kalush Orchestra ha lasciato il palco, il rapper del gruppo Oleg Psijuk è stato filmato mentre salutava il pubblico, cosa che alcuni utenti dei media e dei social network hanno descritto come un saluto nazista. Secondo Reuters, nel video di 0,17 secondi, le sue dita sono tese, il che significa che stava solo salutando il pubblico.

Oltre a Reuters, il portale italiano di fact-checking Open Online ha scritto della posizione di Psiuk in un’analisi il 16 maggio. Come affermano, non c’è nulla nella biografia di Psiuk che suggerisca che seguisse l’ideologia di destra.

Ha appena salutato il pubblico che ha applaudito la vittoria dell’Ucraina.

Inoltre, il testo originale afferma che le parole “taglia, taglia” potevano essere ascoltate dal regista nel momento in cui la Kalush Orchestra si stava preparando per l’esecuzione finale della canzone vincitrice e quando sarebbe stato registrato un “saluto nazista”. Come “prova”, abbiamo pubblicato un tweet dal profilo Twitter di @Odioabahar, ma non c’è alcun suono nel video in quel tweet e non abbiamo prove che sia stato ascoltato dal regista.

Daniele Folliero

"Wannabe nerd di Internet. Esperto di musica. Appassionato di birra. Appassionato di cultura pop in generale. Studioso di cibo pluripremiato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.