Ha comprato una vecchia scuola in Italia. Il camino è crollato, l’elettricità ha solo stretto le luci, ricorda

A prima vista, l’immobiliare fatiscente che le città italiane hanno offerto negli ultimi anni per attirare nuovi residenti è allettante. Tuttavia, molti di loro non possono semplicemente trasferirsi e stabilirsi poiché richiedono importanti lavori di ristrutturazione. Roy Patrick di Oxford, che acquistò una casa nel paesino piemontese che un tempo ospitava una scuola, ne sapeva qualcosa.

Sono trascorsi quattro anni da quando il britannico Roy Patrick, 62 anni, ha visitato per la prima volta il villaggio di Carrega Ligure in Piemonte. È diventato un fan delle auto veloci e delle motociclette dopo il suo divorzio in quel momento e ha intrapreso un viaggio solitario attraverso il Mediterraneo, dove si è imbattuto in un vecchio edificio scolastico degli anni ’30. Se ne innamorò subito e finì per comprarlo per 16mila dollari e mezzo (354mila corone).

Patrick si guadagna da vivere vendendo tricicli e, secondo le sue parole, ha trovato un posto nella campagna italiana dove prendersi una pausa dal trambusto della grande città. Tuttavia, la prima conoscenza di immobili economici non è l’ideale. Per i siti di notizie CNN L’inglese ha ricordato come il sindaco locale abbia dovuto salire le scale attraverso la finestra attraverso la finestra perché la porta era bloccata e la chiave mancava.

Questa casa a due piani ha anche robuste pareti in pietra e soffitti alti, il che rende abbastanza difficile riscaldarla in inverno. Quando Patrick vi stava festeggiando il Natale qualche tempo fa, il camino non ha resistito all’assalto della forte nevicata ed è crollato. Per fortuna, uno dei vicini si è poi offerto volontario di salire sul tetto per risolvere il problema, e inoltre, secondo gli inglesi, non voleva soldi per il lavoro, anche se era un giorno libero.

“Gli indigeni sono accomodanti, cercano di aiutare i nuovi residenti e non chiedono nulla in cambio. Un bicchiere di vino rosso si può bere con loro”, ha detto Patrick, aggiungendo di aver già fatto molti amici alla Carrega Ligure. Diversamente si è occupato lui stesso della ristrutturazione dell’ex scuola. Dipinse di bianco l’intonaco esterno e di verde le persiane giallo scuro.

Si occupa anche di lavori idraulici e ammette che riparare le linee elettriche è molto difficile. “È molto debole, come è consuetudine nei paesi italiani, quindi è del tutto inadatto ad attrezzature moderne. Prima dell’impianto idraulico potevo solo accendere la luce, nient’altro, nemmeno un microonde, aveva abbastanza potenza.

Nonostante abbia cercato di conservare la maggior parte degli utensili, la cucina che era stata utilizzata dal precedente proprietario molti anni fa, ha dovuto essere completamente dismessa a causa delle sue condizioni insoddisfacenti. Ha quindi acquistato i mobili in un mercatino delle pulci locale, dove ha cercato di individuare i pezzi originali. “L’interno è molto colorato. Ho oggetti moderni e retrò, come ripiani in marmo italiano, vecchi mobili da cucina in legno o cinghiali impagliati alle pareti”, dice Patrick.

Consiglierebbe a chi sta valutando anche un alloggio economico in un paesino piemontese di non aspettarsi una vita sociale dalla campagna italiana. “Ci sono panorami fantastici, silenzio, aria pulita, ma non cercare negozi, bar o ristoranti qui. E non abbiamo nemmeno strade molto buone qui, quindi le auto su terreni peggiori sono la base”, ha aggiunto.

Potrebbe interessarti: Una donna di Manchester ha trasformato il suo appartamento in un tempio degli anni Settanta

Bagno in discoteca e statua del fenicottero. Una donna di Manchester ha trasformato il suo appartamento in un tempio degli anni Settanta Video: Associated Press, Instagram / 70shousemanchester

Xaviera Spina

"Creatore di guai. Affamato di birra. Appassionato di caffè. Imprenditore incurabile. Secchione di viaggio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.