Guerra contro l’Ucraina: ++ Klingbeil annuncia la nuova Ostpolitik ++


blog in diretta

Stato: 07.05.2022 09:00

Il leader dell’SPD Klingbeil ha annunciato una fondamentale riconsiderazione della politica del suo partito nei confronti della Russia. Secondo Zelenskyy, l’Ucraina sta lavorando a una soluzione diplomatica per i difensori degli Azovstal. Sviluppi sul blog live.

12:24

Il leader dell’SPD Klingbeil annuncia la nuova Ostpolitik del suo partito

Il presidente dell’SPD Lars Klingbeil ha annunciato un riallineamento dell’Ostpolitik del suo partito. “Siamo troppo concentrati sulla Russia”, ha detto a Welt am Sonntag. “In futuro dovremmo collaborare più strettamente con i paesi dell’Europa orientale”. La linea del programma di base dell’SPD, secondo cui la sicurezza in Europa può essere raggiunta solo con la Russia, non è più appropriata sullo sfondo della guerra in Ucraina. Secondo Klingbeil, il comitato interno del partito sulla politica internazionale determinerà i futuri principi della politica estera e della sicurezza della socialdemocrazia nei prossimi mesi. “Ciò include anche uno sguardo critico indietro”, ha affermato il leader dell’SPD.

08:14

Le autorità di sicurezza si aspettano un’azione filo-russa il 9 maggio

L’Ufficio per la protezione della Costituzione prevede un’azione filo-russa a livello nazionale lunedì. Il 9 maggio, la Russia commemora tradizionalmente la vittoria delle truppe sovietiche sulla Germania di Hitler: è una “data ideale da utilizzare per la propaganda russa”, afferma il presidente dell’Ufficio federale per la protezione della costituzione, Thomas Haldenwang, di “Welt am Sonntag” . “In questo giorno, ci si possono aspettare attività filo-russe come cortei automobilistici e manifestazioni a livello nazionale, che possono anche mostrare il simbolo Z dell’esercito di invasione russo in Ucraina”, ha detto Haldenwang. Il simbolo Z è considerato un segno di approvazione per la guerra di aggressione russa.

07:39

Militari di Kiev: quasi nessun movimento in prima linea

Secondo fonti ucraine, ieri sera era relativamente tranquillo. “Il 6 maggio, otto attacchi nemici sono stati sventati nelle regioni di Donetsk e Luhansk, distruggendo tre carri armati nemici, otto sistemi di artiglieria, sette veicoli corazzati militari, un’auto e tre unità di equipaggiamento tecnico”, ha affermato lo stato maggiore ucraino nel suo rapporto sulla situazione. . Ci sono stati tentativi di uragano soprattutto nelle vicinanze delle acciaierie Azovstal. Secondo il rapporto, l’attività russa su altri fronti, aspramente contestati nelle ultime settimane, si è limitata principalmente alla ricognizione militare e ai bombardamenti di artiglieria.

Fumo sulla fabbrica Azovstal a Mariupol: secondo le loro stesse dichiarazioni, le truppe russe vogliono per l’ultima volta un cessate il fuoco per consentire ai civili di ritirarsi dall’acciaieria assediata.

Immagine: AP

07:04

Ramelow per armi pesanti e accesso rapido all’UE

Il primo ministro della Turingia Bodo Ramelow si è espresso a favore dell’invio di armi al governo ucraino nella misura necessaria. Il diritto internazionale dà agli stati il ​​diritto di difendersi se attaccati da un altro stato, ha detto Ramelow all’agenzia di stampa epd. Ecco perché l’Ucraina può ottenere armi pesanti anche all’estero. Secondo i politici di sinistra, anche le aziende tedesche dovrebbero poter fornire queste armi.

Allo stesso tempo, Ramelow ha chiesto che l’Ucraina aderisca all’UE il prima possibile. Il presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha mostrato all’Ucraina chiare prospettive di adesione, ha affermato.

06:49

Il segretario generale della Nato chiede più consegne di armi

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha invitato l’Occidente a continuare a fornire armi pesanti all’Ucraina. “L’Ucraina ha urgente bisogno di armi più pesanti, l’Occidente deve intensificare le consegne, fare di più e prepararsi per impegni a lungo termine”, ha detto Stoltenberg a “Welt am Sonntag”. Questo è l’unico modo in cui Kiev è riuscita a respingere un’invasione russa. L’Ucraina deve prepararsi per una “lunga guerra” con la Russia che potrebbe durare mesi o addirittura anni.

6:47

La Germania aiuta a risolvere i crimini di guerra

Gli specialisti dell’Ufficio federale di polizia criminale (BKA) stanno ora assistendo le indagini su presunti crimini di guerra contro civili con conoscenze e strumenti. Il ministero federale dell’Interno ha confermato al quotidiano “Bild” che i primi materiali forensi stavano arrivando in Ucraina. Pertanto, gli scienziati forensi della BKA dovrebbero aiutare a esaminare i cadaveri e offrire formazione per il lavoro sulla scena del crimine. Per motivi di sicurezza, questo dovrebbe essere fatto inizialmente “in Germania o nella vicina Ucraina”.

06:46

Heusgen: La cooperazione con Putin è impossibile

Il capo della Conferenza sulla sicurezza di Monaco, Christoph Heusgen, ha escluso di lavorare con il boss del Cremlino Vladimir Putin dopo la fine della guerra. “Qualsiasi cooperazione con Putin è impossibile. Il presidente russo ha detto addio al mondo civile”, ha detto Heusgen al quotidiano del gruppo mediatico Funke. Ha violato tutti i trattati su cui si basa il suo nome e appartiene al tribunale internazionale per i crimini di guerra commessi dalla Russia.

Per Heusgen, non ci sono segni di una fine della guerra di aggressione della Russia in Ucraina nel prossimo futuro. “Temo che la guerra continuerà”, ha detto l’ex ambasciatore tedesco alle Nazioni Unite e consigliere per la politica estera dell’ex cancelliera Angela Merkel. “Il governo ucraino deve dire: per noi, questa è una soluzione in cui accettiamo un cessate il fuoco”, ha affermato Heusgen. Ma gli ucraini non vogliono la pace dettata, rivogliono il loro paese. “Ecco perché temo che siamo diretti verso uno scenario come la prima guerra mondiale: con una prima linea in cui ci si spara a vicenda con l’artiglieria e il combattimento”, ha detto Heusgen.

06:42

Otte: Non abbastanza consegne di obice

Il legislatore della CDU ed esperto di difesa Henning Otte ha criticato la decisione di inviare Panzerhaubitzen 2000 in Ucraina definendola troppo tardiva e insufficiente. “Purtroppo, la decisione di consegnare l’obice semovente è stata presa solo sotto pressione dopo che i Paesi Bassi hanno effettuato un pagamento anticipato”, ha detto Otte alla rete editoriale tedesca. Ora i soldati ucraini devono essere addestrati a usare rapidamente gli obici: “Perché ogni giorno di ritardo è un giorno perso per l’Ucraina”.

Otte ha accusato il governo federale di utilizzare “tattiche del salame” in termini di spedizioni di armi in Ucraina. Il cancelliere Olaf Scholz deve “finalmente dire cosa può fare effettivamente la Repubblica federale per aiutare l’Ucraina”. Il precedente approccio frammentario ha danneggiato la reputazione della Germania nel mondo.

04:22

Il segretario generale della Nato avverte la Russia di non usare armi nucleari

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha messo in guardia la Russia dall’uso di armi nucleari nella guerra in Ucraina. “Il nostro messaggio è chiaro: se si usano armi nucleari, ci saranno solo perdenti da tutte le parti”, ha detto Stoltenberg a “Welt am Sonntag”. “Non puoi vincere una guerra nucleare e non dovrebbe essere fatto, inclusa la Russia”. Ha condannato la retorica nucleare di Mosca definendola “irresponsabile e sconsiderata”.

Tuttavia, secondo Stoltenberg, l’alleanza non ha alcuna indicazione che le armi nucleari russe in particolare siano state poste a un livello di prontezza più elevato dall’inizio della guerra il 24 febbraio. Venerdì il ministero degli Esteri russo ha respinto le speculazioni sul possibile uso di armi nucleari in Ucraina. Alla fine di febbraio, la Russia ha generalmente messo in allerta le sue armi deterrenti, che in tutto il mondo è stata considerata una minaccia, anche con il suo arsenale nucleare.

2:58

L’Italia arresta il sospetto megayacht di Putin

L’Italia ha sequestrato il megacht Scheherazade attraccato in Toscana, che secondo gli investigatori potrebbe appartenere segretamente al presidente russo Vladimir Putin. La guardia di finanza ha assegnato la nave di 140 metri a qualcuno che ha legami con “elementi chiave del governo russo” e altre persone nella lista delle sanzioni dell’Unione europea, ha affermato il governo di Roma. Le navi da crociera battenti bandiera delle Isole Cayman, che hanno servito l’ultima volta nel porto di Marina di Carrara, sono state a lungo sotto il controllo delle autorità.

2:34

Ministero: più di 90.000 studenti ucraini a scuola

Dall’attacco russo all’Ucraina alla fine di febbraio, decine di migliaia di studenti ucraini hanno trovato alloggio nelle scuole tedesche in Germania. “Nel frattempo, più di 90.000 bambini e giovani ucraini sono stati accolti nella nostra scuola. È un grande risultato, per il quale sono molto grato”, ha detto al Rheinische Post il ministro federale dell’Istruzione Bettina Stark-Watzinger. I bambini e i giovani ucraini hanno bisogno non solo di sicurezza, ma anche di prospettiva. Lo ricevono attraverso una rapida integrazione negli asili nido e nelle scuole insieme a offerte aggiuntive in ucraino. “Il governo federale sostiene gli stati federali con un miliardo di euro, anche per il settore dell’istruzione. L’obiettivo dovrebbe essere un buon equilibrio tra l’integrazione nel nostro sistema educativo e la conservazione dell’identità ucraina”, ha affermato il politico dell’FDP.

1:39

Sono previsti passaporti russi per gli ucraini nella regione di Kherson

L’occupazione russa dell’Ucraina meridionale ha preso provvedimenti per la secessione dalla regione di Kherson. Ai residenti di Kherson dovrebbe essere concesso il diritto ai passaporti russi, ha affermato un politico regionale filo-Mosca. L’agenzia di stampa russa Ria Novosti ha nominato Kirill Stremusov vice capo del governo civile-militare regionale di Kherson. “Ci integreremo al massimo nella costruzione della Federazione Russa”, ha affermato. Nei prossimi mesi, Cherson passerà completamente al rublo come valuta. Le banche ucraine devono interrompere il loro lavoro. “Organizzeremo il lavoro della banca direttamente collegata alla Russia”, ha affermato Stremsov.

08:32

Il Consiglio di sicurezza sostiene la mediazione di Guterres in Ucraina

Nella sua prima dichiarazione sulla guerra in Ucraina, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha sostenuto gli sforzi di pace del Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres. “Il Consiglio di sicurezza esprime un forte sostegno agli sforzi del Segretario generale per trovare una soluzione pacifica”, si legge nella nota. Il testo “esprime profonda preoccupazione per il mantenimento della pace e della sicurezza in Ucraina”. È la prima dichiarazione del più alto organo delle Nazioni Unite sulla guerra in Ucraina dall’invasione russa del 24 febbraio.

12:27

Biden annuncia più spedizioni di armi in Ucraina

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato ulteriori spedizioni di armi in Ucraina. Gli Stati Uniti hanno fornito all’Ucraina “munizioni di artiglieria aggiuntive, radar e altre apparecchiature”. Un alto funzionario del governo degli Stati Uniti ha valutato il valore di questo pacchetto di armi a $ 150 milioni. Biden ha chiesto al Parlamento di approvare rapidamente più spedizioni di armi. “Il Congresso deve fornire immediatamente le risorse necessarie per rafforzare l’Ucraina sul campo di battaglia e al tavolo dei negoziati”. I fondi finora approvati sono “quasi esauriti”.

Gli Stati Uniti hanno promesso più di 3 miliardi di dollari in aiuti militari all’Ucraina dall’inizio della guerra di aggressione russa il 24 febbraio. Per ulteriori finanziamenti è necessaria l’approvazione del Congresso. Fondamentalmente, c’è un sostegno bipartisan alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti. Tuttavia, Biden ha chiesto una somma senza precedenti di 33 miliardi di dollari.

12:27

Zelenskyj: una soluzione diplomatica per i difensori dell’Azovstal

Secondo il presidente Volodymyr Zelenskyy, l’Ucraina sta lavorando a una soluzione diplomatica per salvare i difensori dei diritti umani che sopravvivono nell’acciaieria assediata Azovsteel nella città portuale di Mariupol. Nello sforzo sono coinvolti mediatori e stati influenti, ha detto Zelenskyj nel suo videomessaggio serale. Non ha fornito dettagli.

12:27

Blog in diretta da venerdì da leggere

50 persone sono state in grado di essere evacuate dalla fabbrica assediata Azovstal a Mariupol. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite vuole rilasciare per la prima volta una dichiarazione congiunta sulla guerra in Ucraina. Venerdì sviluppi per la lettura.

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.