Grevena: Ecco come è avvenuta l’esplosione alla centrale

Le condizioni di salute dell’uomo di 28 anni, ricoverato all’ospedale Papanikolaou di Salonicco, sono considerate critiche a seguito dell’esplosione nella centrale a biomasse legnose di Mavranai a Grevena.

Secondo grtimes.gr, il povero ha subito ustioni estese e profonde, mentre a causa dell’esplosione ha ricevuto un elevato carico di calore, a seguito del quale ha inalato una grande quantità di gas.

Doctor for All: cosa cambia con il disegno di legge del Ministero della Salute in 15 domande e risposte

La versione più probabile dell’esplosione secondo il sindaco di Grevena“La fabbrica ha fondamentalmente due unità. Una è per la lavorazione del legno e l’altra è una centrale elettrica. La seconda esplosione si è verificata, ma le unità sono state chiuse da domenica (1/5), poiché ci sarà un cambio di flange in alcuni tubi dal personale dell’azienda italiana che lo scorso anno ha installato un propulsore speciale”, ha affermato il sindaco di Grevena George Dastamanis.

Poi il signor Dastamenis ha spiegato come tutto è iniziato, secondo quanto gli aveva spiegato l’uomo davanti all’esplosione. “Come mi ha detto la guardia italiana, il servizio è stato effettuato da un lato della vasca, mentre il bambino ferito era dall’altro. C’era una fuoriuscita di olio da riparare nel seminterrato. A un certo punto l’italiano stava prestando servizio e l’altro ha visto un giocatore invecchiato Il 28enne ha preso fuoco dopo l’esplosione, l’uomo che stava effettuando le riparazioni ha subito afferrato un estintore e ha spento l’incendio, mentre il 28enne, invece, è rimasto arso vivo. “Era nel posto sbagliato al momento sbagliato”.

Secondo il sindaco di Grevena, la versione più probabile dell’esplosione è la seguente, raccontata su GRTimes.gr: produrre scintille e fumo e poi un’esplosione. Tuttavia, stranamente, l’olio che gocciolava dalla perdita era freddo, poiché l’unità era completamente sigillata, il che significava che non funzionava nulla, a causa della manutenzione. Quindi non fa caldo ed è per questo che la versione più probabile è che una scintilla sia stata creata da una “chiave” e quindi si sia verificata un’esplosione”.

Annuncio GSEE

Nel frattempo, con il suo annuncio, il GSEE ha dichiarato che gli incidenti sul lavoro sono ora all’ordine del giorno. “Un recente incidente sul lavoro durante la giornata in una segheria di Grevena, un mese e mezzo dopo il tragico incidente nella stessa prefettura, senza conoscere il numero esatto dei colleghi feriti, è stata una goccia che ha riempito il bicchiere”, ha raccontato. disse.

Mascherine: quali tipologie preferire e quali evitare

Seguire in Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.