Gasly – Non capiamo bene perché siamo rimasti indietro – F1fan.gr

Pierre Gasly ha parlato della prestazione di AlphaTauri nella prima metà della stagione di Formula 1 di quest’anno, con il francese che ha chiarito che non riesce a capire appieno perché la sua squadra sembra spesso essere in ritardo rispetto ai diretti rivali in pista.

Dopo una buona stagione dello scorso anno, la squadra italiana sembra in difficoltà quest’anno, principalmente a causa della mancanza di coerenza nelle sue prestazioni da pista a pista, cosa inspiegabile secondo Gasly in quanto AlphaTauri non è in ritardo di risorse finanziarie rispetto ai suoi diretti rivali . avendo anche un gruppo competente di persone in grado di affrontare questioni attuali.

“Rispetto a grandi team come Ferrari, Mercedes e Red Bull, sappiamo cosa hanno costruito negli ultimi 10 anni, strutture, persone, risorse… ecco perché sono più efficaci”, ha affermato il francese.

“Ma allo stesso tempo penso che abbiamo persone molto, molto brave e anche gli strumenti giusti per essere competitivi. Quindi, ad essere onesto con te, non ho davvero una risposta perché sembra che stiamo combattendo più delle altre squadre. in mezzo alla griglia, perché non credo che abbiamo perso nulla nel cuore della squadra”.

Ecco perché penso che dobbiamo fare un passo indietro e guardare l’intera situazione, il quadro più ampio, cosa stiamo facendo aerodinamicamente, quale direzione abbiamo preso in quell’area, come decidiamo di utilizzare il limite di budget. , perché so che da inizio anno siamo già marginali. È questo il motivo principale? Non lo so completamente. Ma sì, continueremo a spingere e speriamo di trovare ulteriori miglioramenti nelle prossime settimane”.

Per quanto riguarda il proseguimento del campionato, Gasly appare ottimista confermando che ci sono diverse piste che gli piacciono molto.

“Sì, devo dire che mi è piaciuta molto la seconda metà dell’anno, tutte le gare fuori dall’Europa e le piste interessanti che sono seguite”, ha detto.

“Penso che da parte nostra sia fantastico che ci sia una pausa estiva ed è fantastico che possiamo usarla per rinfrescarci, ma anche per concentrarci davvero e cercare di capire tutto quello che sta succedendo nella nostra macchina. Penso che abbiamo iniziato l’anno più vicino alla vetta del centrocampo, anche se non eravamo proprio lì (dal punto di vista delle prestazioni), ma avevamo un feeling migliore in macchina. Ora le altre squadre sembrano aver creato un divario maggiore e non siamo riusciti a tenere il passo”.

“Lavoreremo insieme. So cosa possiamo ottenere con la squadra. So che abbiamo persone molto brave e ora dobbiamo trovare una soluzione per trasformare queste conoscenze e abilità in un grande momento”, ha aggiunto.

“Sapevamo dall’inizio della stagione che quest’anno era una gara di sviluppo, nuove regole, nuove auto – ci sarebbe stato lo sviluppo delle auto durante la stagione da parte di tutti”, ha detto.

“Non importa come inizi, l’importante è che tu abbia una curva in rialzo tutto l’anno. E penso che siamo partiti bene, poi abbiamo perso la forma con tutti i problemi che abbiamo avuto, come la focena. Ora due decimi a metà griglia ti porta dall’ottavo al sedicesimo, quindi dobbiamo solo assicurarci di massimizzare il pieno potenziale di quello che abbiamo per il resto dell’anno”, ha detto.

E poiché su F1fan.gr non scendiamo mai a compromessi e vogliamo sempre andare avanti, puoi seguirci su Facebook e Instagram e iscriverti alla nostra Newsletter settimanale!

Autore: Vangelis Papaevangelou

Il mio amore per le auto e gli sport motoristici è iniziato molto presto, con la Formula 1 che è stata la mia abitudine preferita. Ho una laurea in giurisprudenza presso l’Università Aristotele di Salonicco.

Maura Pirlo

"Secchione di pancetta. Orgoglioso secchione di Twitter. Piantagrane. Studioso di cibo freelance. Devoto drogato del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.