ESC: Ucraina in finale – “Siamo molto felici”

L’Ucraina supera un ostacolo importante nella prima semifinale dell’Eurovision Song Contest (ESC) a Torino, in Italia. La Kalush Orchestra ha raggiunto la finale con altre nove nazioni mercoledì sera con la sua canzone “Stefania”.

In tutto hanno gareggiato cantanti e musicisti provenienti da 17 paesi, di cui solo dieci sono arrivati ​​​​alla finale sabato. Dallo scoppio della guerra di aggressione russa, l’Ucraina è stata scambiata dai bookmaker come la favorita per la vittoria assoluta. “Siamo così contenti di avercela fatta”, ha detto il rapper By Psjuk durante la conferenza stampa serale. “Vogliamo ringraziare tutti coloro che sostengono l’Ucraina”.

I punti sono tenuti segreti in semifinale

Nella prima semifinale, l’Austria ha gareggiato anche con il duo DJ-cantante LUM!X feat. Pia Maria (“Hello”) e la Svizzera con Marius Bear e la sua ballata “Boys Do Cry”. Solo la Svizzera eccelle. “Sono pronto per la finale”, ha detto Marius Baer dopo lo spettacolo. Si sentiva davvero odiato dalla canzone e c’era molta pressione sulle sue spalle, ha detto il 29enne ai giornalisti in inglese.

Tuttavia, quale paese ha ricevuto quanti punti non è stato reso noto per non inficiare il voto del sabato precedente. Chi vincerà le due semifinali sarà pubblicato solo dopo la finale.

Politica ESC – Russia e Bielorussia escluse

Gli eventi della guerra in Ucraina quest’anno hanno avuto un forte impatto sull’ESC organizzato dall’Italia dopo la vittoria della band italiana Måneskin 2021 a Rotterdam quest’anno. In realtà, il Grand Prix dovrebbe riguardare principalmente la musica. Le iscrizioni russe sono state escluse dalle precedenti competizioni. Neanche la Bielorussia esiste. L’ESC 2022 ha ricevuto un record politico più forte del solito prima ancora che iniziasse.

Alcuni includono simboli associati alla guerra ucraina nelle loro esibizioni. Ad esempio, un chitarrista della band islandese Systur indossa i colori della bandiera ucraina – blu e gialla – sul dorso della mano. “Siamo concentrati nel trasmettere il nostro messaggio, dalle persone che stanno soffrendo, come quelle in Ucraina”, ha detto la band dopo le semifinali.

Il rappresentante tedesco non è considerato uno dei preferiti dagli allibratori

Ci si aspetta molta solidarietà per l’Ucraina dai tifosi. Oltre alla Kalush Orchestra, si dice che i rappresentanti dell’Italia, Mahmood e Blanco (“Brividi”), che sono già teste di serie per la finale, e dell’Inghilterra, Sam Ryder (“Space Man”), abbiano maggiori possibilità di vincere. . Molto al di sotto delle aspettative dei bookmaker, il rappresentante tedesco Malik Harris si prepara per la finale con la sua canzone “Rockstars”. È già in finale perché la Repubblica Federale è uno dei maggiori sponsor della manifestazione.

Giovedì seguirà la seconda semifinale. Tra le altre cose, la Finlandia si esibirà lì con la band The Rasmus (“Jezebel”), che potrebbe essere ancora nota ad alcuni per il successo del 2003 “In the Shadows”. Anche qui, dieci paesi sono riusciti a passare, così che sabato nella finale, 25 dei 40 paesi in totale hanno cantato la vittoria dell’ESC.

Ludovico Schiavone

"Analista incredibilmente umile. Giocatore. Organizzatore. Specialista estremo di zombi. Orgoglioso esperto di Twitter. Appassionato introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.